lunedì 19 febbraio 2018

Miglianico - Acqua&Sapone Montesilvano 3-1

A mente fredda, analizziamo il momento della squadra senza nasconderci dietro un dito. Onore alla squadra del presidente Aurora che con merito ha conquistato tre punti pesanti in ottica salvezza. Il calendario ora inizia a farsi insidioso con squadre difficili e blasonate. E' il momento di rialzare la testa. E' il momento di capire cosa non ha funzionato e ripartire. E' il momento di ricordarci chi siamo. Testa alla sfida interna contro il Capistrello. Testa, soprattutto, sopra le spalle per avere bene a mente il nostro obiettivo.
Forza ragazzi!

domenica 11 febbraio 2018

Acqua&Sapone Montesilvano – Penne 0-1

Nella venticinquesima giornata di Eccellenza, l'Acqua&Sapone cade tra le mura amiche contro il Penne per 0-1. La rete decisiva arriva al 13' st. con la firma di Cacciatore. I verdeoro, abili a costruire tante occasioni non sfruttate, sono chiamati a rifarsi contro il Miglianico, mentre il Penne torna tra le mura amiche per affrontare il Cupello.

La cronaca:


La prima grande occasione della gara è di marca montesilvanese: Musto se ne va in slalom tra tre avversari e scarica un destro che si spegne a lato. Al 9' rispondono i biancorossi con un'incursione di Di Rocco sul cui sinistro Palena si oppone. Il primo grande pericolo arriva al 13': Petito, dal limite, disegna una parabola a giro destinata indirizzata all'incrocio ma D'Amico, ex della contesa, compie un autentico prodigio e con la mano di richiamo si salva in corner. Al 26' si ripete il duello tra i due con il destro da schema su punizione dell'attaccante e la risposta dell'estemo pennese. L'ultima chance è per Di Cerchio ma anche stavolta la mira è imprecisa. Il primo tempo si chiude così col risultato ad occhiali.

Ad inizio ripresa l'Acqua&Sapone ha un avvio migliore e si fa pericolosa con Petito che riesce ad arpionare la sfera in mischia ma non ad impensierire D'Amico. Proprio quando la bilancia sembra pendere dalla parte dei verdeoro, arriva l'episodio decisivo: Cacciatore, da trenta metri, lascia partire un sinistro potente e preciso che si infila proprio sotto la traversa è batte Palena. Al 13' è 1-0 per il Penne. I verdeoro non ci stanno e reagiscono costruendo una situazione pericolosa con Di Cerchio, anche stavolta, però, D'Amico è bravo a metterci una pezza. Al 24' è il turno di Marcedula che di testa, da calcio d'angolo, sfiora il pareggio con la sfera che sibila a lato del palo. Nel finale il Penne costruisce due occasioni per raddoppiare: prima Cacciatore coglie il palo esterno direttamente da punizione. Successivamente, al 42', Palena è costretto a intervenire in tuffo per fermare la conclusione a distanza ravvicinata di Di Rocco. Si chiude il sipario al Galileo Speziale: Penne batte Acqua&Sapone per 1-0.

Il tabellino:

Acqua&Sapone Montesilvano – Penne 0-1 (0-0)
Rete: 13' st. Cacciatore.

Acqua&Sapone: Palena, Papagna (5' st. Corvini), Di Biase (K) (44' st. Bassano), Di Donato (43' st. Erasmi), Maiorani, Marcedula, Colantoni, Isotti (35' pt. Di Cerchio, sostituito al 24' st. da Taormina), Petito, Marrone, Musto. A disposizione: Di Muzio, Guardiani. Allenatore: Del Gallo.

Penne: D'Amico, Silvaggi (26' st. Ballanti), Camporesi, Donatangelo, D'Addazio. Zenetti, Iannascoli (37' st. Rodia), Reale, Bianchini (35' st. Savini), Cacciatore, Di Ruocco (44' st. Coletta). A disposizione: Di Norscia, Manocchia, Di Fazio. A disposizione: Di Norscia, Manocchia, Di Fazio Allenatore: Pavone.

Ammoniti: Maiorani, Marcedula, Isotti (A), D'Amico, Rodia, Ballanti (P).

Recupero: pt. 2', st. 5'.

giovedì 8 febbraio 2018

Ciao Bruno, sarai sempre con noi!

Salutare un amico non è mai semplice. Stringersi attorno ai suoi cari, forse, lo è ancora di più. Ciao Bruno, è riduttivo salutarti così. Come sarà riduttivo ricordare il tuo sorriso, le tue battute, la tua allegria. Troppo presto sei andato via, per "troppo" tempo rimarrai nei nostri cuori. Con la tua marcatura "a periscopio" non riusciremo facilmente a dribblare il dolore di questi momenti. L'abbraccio di tutta la famiglia verdeoro va alla signora Cristina, Vittorio, Federico.e a tutta la famiglia Pace.

domenica 4 febbraio 2018

Amiternina - Acqua&Sapone Montesilvano 1-0

Una sconfitta di misura in quel di Scoppito per i ragazzi di mister Del Gallo. Dopo un primo tempo chiusosi a reti inviolate, nella ripresa il gol di  decide il match. Il prossimo impegno casalingo con il Penne impone alla truppa verdeoro un rapido dietrofront per tornare al più presto a volare.

Amiternina - Acqua&Sapone 1-0 (0-0)

Reti:  83' Antenucci (AM)

Amiternina: Serpietri; Antenucci, M. Di Alessandro, Salvi, Santilli, Di Francia, D. Di Alessandro (73' Tinari), Di Norcia, Terriaca (89' Antonelli), Mazzaferro, Romano (47' Santirocco).
A disposizione: Ludovisi, Rovo, Rosati, Mazzetti.
Allenatore: V. Angelone.

Acqua&Sapone Montesilvano (3-5-1-1): Palena; Di Biase (C), Erasmi, Marcedula (89' Taormina); Colantoni, N. Di Donato (71' Isotti), Marrone, L. Di Donato (49' Maiorani), Papagna (87'  Di Cerchio); Musto; Petito.

Ammoniti: Salvi, Di Francia, Terriaca, M. D'Alessandro (AM), Marcedula, L. Di Donato (A&S)


Terna arbitrale: Gianmarco Conte di Chieti coadiuvato dagli assistenti Mirko Mancini e Alessandro Di Felice entrambi della sezione di Avezzano.

giovedì 1 febbraio 2018

La famiglia verdeoro vicina a Paolo Marcedula

La società 2000 Calcio Acqua&Sapone si stringe intorno al dolore che ha colpito il nostro dirigente Paolo Marcedula, sua moglie Paola e suo figlio Gianluca, per la scomparsa della madre.


mercoledì 31 gennaio 2018

Marcedula: "Devo tutto ai miei affetti e a mister Del Gallo"

Un modello per i compagni ed un orgoglio per la società montesilvanese e l'Abruzzo in generale. Dagli esordienti verdeoro alla maglia della Nazionale Under 18. Dopo l'esperienza in Azzurro, Gianluca Marcedula racconta le emozioni di quei giorni, il suo percorso e i suoi sogni.

Com'è stato vestire la maglia azzurra?

“È stato sicuramente molto emozionante, un'esperienza che a parer mio è stata positiva e utile per diversi aspetti della mia vita sia calcistica che privata. Il fatto di aver condiviso due giorni con ragazzi sconosciuti, di allenarmi e giocare con loro ha sicuramente ampliato il mio bagaglio calcistico e personale. Vestire la maglia azzurra, anche se per dilettanti, è pur sempre un'emozione, perché ti trovi a rappresentare una nazione e mi ritengo fortunato ad esser stato qui. È sicuramente un qualcosa ottenuto grazie agli sforzi e ai sacrifici compiuti fino ad adesso.”

“Com'è stato allenarti con un mister e con compagni che non conosci?”

“Sin da subito con mister e compagni sono entrato mi son trovato bene anche se eravamo praticamente sconosciuti fra noi. Il tecnico ci ha dato delle direttive e le ho eseguite e con i compagni , in particolare con i difensori come me, sono subito entrato in conoscenza, in sintonia. Ho avuto anche l'opportunità di imparare qualcosa in più anche, visto le differenze di calcio che sembrano non esserci fra regioni italiane, ma che invece sono evidenti”

Che differenza hai trovato rispetto ai tuoi allenamenti standard?

“Sinceramente il primo giorno ha preferito (il mister) tenerci giusto in movimento, con qualche schema e 15 minuti di partitina. Mercoledì abbiamo fatto un'amichevole a ranghi opposti con le nozioni del mister applicate, e si è notato l'elevato tasso tecnico di molti ragazzi”

In ultimo, a chi dedichi questa esperienza e cosa ti riporti a casa?

“Questa esperienza è sicuramente dedicata a tutta la mia famiglia , che mi sta dietro e mi segue ovunque vada e gli devo tanto, insieme alla mia fidanzata che anche lei mi segue molto così come a tutti coloro che hanno fatto crescermi a livello calcistico come il mister Del Gallo. Riporto a casa nuove metodologie di gioco, nuove amicizie, e sicuramente la consapevolezza che è stata un'esperienza importante ed emozionante”

domenica 28 gennaio 2018

Tante emozioni ma nessuna rete: Acqua&Sapone Montesilvano – RC Angolana 0-0


Nella sesta giornata di ritorno di Eccellenza, Acqua&Sapone e Angolana si dividono la posta in palio pareggiando per 0-0. I padroni di casa possono recriminare per le tante occasioni avute e non sfruttate, in particolare per le tre traverse di Musto, Erasmi e Di Cerchio e per il rigore fallito da Di Biase, ma riescono comunque a interrompere la mini serie negativa di due sconfitte consecutive. Nel prossimo turno l’Angolana ospiterà il Cupello mentre la compagine montesilvanese sarà impegnata nello scontro salvezza sul campo dell'Amiternina. 

La cronaca:


La partita si presenta fin dalle prime battute molto combattuta, con entrambe le squadre che mettono grande agonismo in campo e le occasioni che latitano ad arrivare. Dopo appena sette minuti di gioco, mister Del Gallo è costretto a sostituire Bassano, causa infortunio; al suo posto entra il giovane Gianluca Marcedula, fresco di convocazione nella rappresentativa nazionale Under 18. Il primo tiro in porta è ad opera dei locali con Musto, al 13’, Agresta blocca senza difficoltà. Cinque giri di lancette dopo risponde l’Angolana con Farindolini che dal vertice dell’area impegna Palena, che si accartoccia e fa sua la sfera. La gara procede senza che vi siano particolari pericoli fin quando, al 38’, Musto in progressione salta tre avversari al limite dell’area e con un sinistro terrificante colpisce la parte altra della traversa. Il primo tempo si chiude così sul punteggio di 0-0.

Nella ripresa sono ancora i montesilvanesi a partire meglio: al 9’ Petito trova lo spazio per concludere nel cuore dell’area di rigore, ma Legnini salva la sfera prima che varchi la linea di porta. Al 12’ Erasmi, sugli sviluppi di un corner, impatta la sfera di testa ma, anche in questo caso, la conclusione si impatta sulla traversa. Il pressing dei verdeoro continua e, un minuto dopo, D’Alonzo, in area, entra su Petito lanciato in porta: Del Biondo di Pescara non ha dubbi e decreta il penalty in favore dell’Acqua&Sapone (ammonendo il difensore angolano nella circostanza). Dal dischetto va capitan di Biase che, però, si lascia ipnotizzare da Palena, abile a intuire la direzione del tiro e a tenere inviolata la sua porta. I nerazzurri provano a rispondere con Maiolo che, dalla lunga distanza, disegna una traiettoria che si spegne a lato di poco. La partita si avvia verso la fine ma c’è un ultimo episodio che potrebbe decidere il match: Di Cerchio, dal limite dell’area, si coordina in rovesciata e coglie, incredibilmente, la terza traversa per i suoi. Nel recupero D’Alonzo si becca il secondo giallo e lascia i suoi in inferiorità numerica. E’ l’ultimo atto della gara: al “Galileo Speziale” il derby tra Acqua&Sapone e RC Angolana si chiude a reti inviolate.

Il tabellino:

Acqua&Sapone Montesilvano – RC Angolana 0-0

Acqua&Sapone Montesilvano: Palena, Guardiani (6’ st. Corvini), Di Biase (K) (47’ st. Spinosa), Di Donato Luca, Bassano (7’ pt. Marcedula), Erasmi, Colantoni, Di Donato Nikolas, Petito, Musto (42’ st. Di Cerchio), Taormina (48’ st. Isotti). A disposizione: Di Muzio, Maiorani. Allenatore: Del Gallo.

RC Angolana: Agresta, Montefalcone (23’ st. Fabrizi), Maloku, D’Alonzo, Legnini, De Fanis, Maiolo, Cipressi, Rozic (17’ st. Spinelli), Farindolini (K) (27’ st. Ruggieri), Sablone (18’ st. Pompei). A disposizione: Brunetti, Buffetti, Cipollone. Allenatore: Rachini.

Direttore di gara: Del Biondo di Pescara (Boffa di Chieti – Perfetto di Pescara).

Ammoniti: Luca di Donato (Acqua&Sapone), Farindolini, Montefalcone, D’Alonzo, De Fanis (RC Angolana).

Espulsi: 45’ st. D’Alonzo (Angolana).