venerdì 26 dicembre 2014

lunedì 22 dicembre 2014

La Juniores D'Elite viene beffata nel finale dalla RC Angolana

Nell'ultima giornata d'andata del girone B del campionato Juniores D'Elite, l'Acqua & Sapone perde contro la Renato Curi Angolana. Grazie ad un gol arrivato a tempo scaduto grazie a Guidotti, i nerazzurri vincono il derby e rinforzano il loro primato. Per i verdeoro invece una sconfitta che non racconta i reali valori visti in campo nei 90 minuti; i ragazzi di mister Naccarella avranno la possibilità di rifarsi alla ripresa del campionato quando affronteranno il Miglianico. 

La cronaca:

Nei primi minuti la gara si presenta piuttosto equilibrata, entrambe le compagini provano ad imbastire azioni offensive ma senza trovare lo spunto vincente. Da segnalare solo la sostituzione delle file dell'Angolana di Grassi per Guidotti causa infortunio al 12'. La prima vera emozione della gara arriva al 17': in azione di contropiede Di Giampaolo supera in velocità Maione e prova il sinistro da posizione defilata, la palla sorvola non di molto la traversa nerazzurra. I verdeoro insistono al 24' con una conclusione dalla distanza di Maione Valerio che non termina di un soffio alta. Lo stesso centrocampista montesilvanese ci riprova ancora al 42' quando, dopo un sombrero ai danni di Remigio, fa partire un bolide esce di pochi centrimetri. L'Acqua & Sapone non trova la via della rete ed al 44' è l'Angolana che potrebbe trovare il vantaggio con Cascella che, su azione di calcio d'angolo, colpisce di testa ma trova il palo ad Angelosante battuto. Il primo tempo si conclude così sul punteggio di 0-0.

Dopo pochi secondi dall'inizio della ripresa, l'Angolana sfiora ancora il vantaggio: dal limite dell'area Agnellini serve Busiello che, solo contro Angelosante, si fa ribattere la conclusione dal portiere locale. Il numero 7 dell'Angolana rinnoverà la sua sfida con Angelosante 6 minuti più tardi con un destro da posizione angolata neutralizzato dall'estremo difensore verdeoro. Al 17' anche l'Acqua & Sapone si rende pericolosa: sugli sviluppi di un calcio di punizione di Maione Valerio, Gianni si libera dalla marcatura di Remigio ma la sua conclusione di testa è debole e centrale e viene raccolta in comodità da Berardi Stefano. La più grande occasione della ripresa però è per l'Acqua & Sapone: su azione di contropiede, D'Alessandro cambia gioco per Giannetta che serve in area Gianni ma la conclusione dell'attaccante montesilvanese termina a lato. Come nel primo tempo però, negli ultimi attimi di partita l'Angolana sfiora il vantaggio: De Paoli vince una serie di contrasti ed entra in area, il pallone arriva a Busiello che conclude ma una provvidenziale uscita di Angelosante gli nega la gioia della rete. Sembra che la partita sia destinata a finire sul punteggio di parità ma al 49' un tocco beffardo di Guidotti beffa Angelosante e regala il derby alla Renato Curi Angolana.

Il tabellino:

ACQUA E SAPONE DUEMILA MONTESILVANO – RENATO CURI ANGOLANA 0-1

RETI: 49' st. Guidotti. 

ACQUA E SAPONE DUMEILA MONTESILVANO: Angelosante, Giannetta, Fidanza Di Pancrazio, Maiorani, Micolucci, Buonafortuna, D'Alessandro, Maione V. (40' st. Lanzi), Gianni, Guardiani, Di Giampaolo. A disposizione: Coppa, Cabris, Di Vittorio, Mincone, Mazzarella, Chiavaroli. All: Naccarella.

RENATO CURI ANGOLANA: Berardi Stefano, Maione, Berardi Daniele, Agnellini, Cascella, Remigio Busiello, De Thomasis (35' st. Dicara), Stefan (28' st. Planamente), De Paolis, Grassi (12' pt. Guidotti). A disposizione: Giovannoli, Passeri, Alcini, Colletta. All: Miani.

AMMONITI: 25' st. De Thomasis (RC), 33' st. Di Giampaolo (A), 8' st. Cascella (RC), 45' st. Maiorani.

ESPULSI: 42' st. Cascella (RC).

Super Giovanissimi Provinciali: Montesilvano Acqua&Sapone - Nocciano A. Scipione 6-0

Grande vittoria dei Giovanissimi Provinciali: netto 6-0 contro il Nocciano A. Scipione. Nonostante l'elevata pressione, i ragazzi di D'Alessandro non trovano il guizzo vincente. Nei cinque minuti finali però, l'episodio che cambia la partita: su calcio d'angolo di Labricciosa, Minnucci salva sulla linea con le mani espulsione e rigore realizzato da Guerrini. A due minuti dal termine Antonacci sfrutta il momento di sbandamento ospite e raddoppia per i suoi. La ripresa è una cavalcata trionfale: prima ancora Guerrini e Alcini poi Iafisco e Di Iorio chiudono in bellezza la partita regalando il sesto successo su otto partite a mister D'Alessandro. Da segnalare i molti ragazzi del 2002 entrati nella ripresa.

Montesilvano Acqua&Sapone - Nocciano A. Scipione 6-0

Reti: 30' rig., 40' Guerrini, 35' Antonacci, 52' Alcini, 59' Di Iorio, 62' Iafisco


Montesilvano Acqua&Sapone: Di Lello (65' D'Emidio), Bolletta, D'Apolito, Fornetto (41' Medeiros), Palmucci, Candeloro, Labricciosa (53' Vidhaj), Tolli, Guerrini (47' Alcini),Di Iorio, Antonacci (Imparato). All. D'Alessandro E.

Nocciano A. Scipione: Lazzarini, Pavone, Monaco, Mirabilio, Odoardi, Ciarfella, Di Tommaso, Di Pasquale, Scardetta, Minnucci, Masciovecchio (41' Di Tonto). All. Di Giovanni C.

Arbitro: Moreno Di Nisio della sezione di Pescara.

Espulso: Minnucci

domenica 21 dicembre 2014

Avezzano - Acqua & Sapone Duemila Montesilvano 4-1: il tabellino del match

Una partita dalle mille partite al Dei Marsi: al gol iniziale di Bassano rispondono Moro (doppietta) , Felli e Bisegna.

Il tabellino dell'incontro:

AVEZZANO – ACQUA E SAPONE DUEMILA MONTESILVANO 4-1 (2-1)


RETI: 13' pt. Bassano (A), 41' pt., 13' st. rig. Moro (A), 45' + 3 pt. Felli (A), 45' + 4 st. Bisegna (A).

AVEZZANO: Ciciotti, Menna, Felli (42' st. Camporesi), Sassarini, Venditti, Tabacco, Catalli, Kras, Moro (33' st. Battaye), Di Genova (24' st. Micciché), Bisegna. A disposizione: Di Girolamo, Diarra, Di Francia, Di Pippo. All: Alessandro Lucarelli.

ACQUA E SAPONE DUEMILA MONTESILVANO: Pompei, Luciani (35' st. D'Alessandro), Di Biase, Corti, Erasmi, Bassano (26' st. Buonafortuna), Musto, Guardiani (20' st. Maiorani), Marrone, Piccioni, Planamente. A disposizione: D'Orazio, Di Donato, Sparvoli, Giannetta. All: Giuseppe Naccarella.

DIRETTORE DI GARA: Marino della sezione de L'Aquila coadiuvato da Recchiuti e Cialini, entrambi della sezione di Teramo.

AMMONITI: 5' st. Tabacco (AV), 12' st. Buonafortuna (AS), 28' st. Ciciotti (AV), 34' st. Venditti (A).

ESPULSI: 45' st. Pompei (AS).

lunedì 15 dicembre 2014

Juniores D'Elite, l'Acqua & Sapone rimedia un pari sul campo della Vastese

Nella dodicesima giornata del girone B del campionato Juniores D'Elite, l'Acqua e Sapone pareggia per 1-1 sul campo della Vastese. Dopo il vantaggio biancorosso siglato al 37' st. da Balzano, una rete di Guardiani nel finale di gara decreta il risultato di pareggio finale. Nel prossimo turno i verdeoro saranno impegnati nel derby contro la Renato Curi Angolana, capolista solitaria del girone.


La cronaca della partita:


Partono meglio i padroni di casa che dopo pochi secondi sfiorano la rete grazie ad un tiro a distanza ravvicinata di Marchesani neutralizzato da un ottimo riflesso di Angelosante. La risposta dell'Acqua & Sapone arriva al 15': Guardiani prova una difficile conclusione dai 25 metri ma il suo destro termina alto sopra la traversa. Al 23' ci prova anche Maione che, servito al limite dell'area da Maiorani, prova a concludere a rete ma non riesce ad inquadrare i pali vastesi. I padroni di casa si rifaranno vivi nel finale di primo tempo con Piccinini che conclude dal limite ma trova un decisivo intervento in tuffo di Angelosante a negargli la gioia della rete. Il primo tempo si conclude così a reti inviolate.

La ripresa si apre subito con una ghiotta occasione per la compagine montesilvanese: Maione calcia una punizione da posizione defilata che viene smanacciata goffamente da Lafsahi con la sfera che si stampa sulla parte superiore della traversa per poi spegnersi sul fondo. Il match si dimostra molto equilibrato e combattuto ma al 21' la Vastese avrebbe l'occasione di rompere la situazione di stasi: Mascolo trova un ottimo corridoio per Piccinini che sorprende la difesa ospite ma, solo contro Angelosante, spara alto. Al 31' i padroni di casa effettuano il primo cambio della gara inserendo Balzano in luogo di D'Angelo. La sostituzione si rivelerà decisiva perché al 37', sugli sviluppi di una punizione di Mascolo, il pallone si stampa sul palo e proprio Balzano sarà il più lesto a ribadire in rete il pallone dell'1-0. I ragazzi di mister Naccarella non ci stanno e dopo soli quattro minuti riescono a pervenire al pareggio grazie a Guardiani, abile ad insaccare di testa una punizione calciata da Maiorani. Nelle battute finali del match l'Acqua & Sapone potrebbe anche fare bottino pieno con D'Alessandro che però, a pochi passi dalla rete, non riesce a controllare bene e concludere in maniera vincente. E' l'ultima emozione del match: Vastese Calcio – Acqua & Sapone si conclude sul punteggio di 1-1.


Il tabellino:



VASTESE CALCIO – ACQUA & SAPONE DUEMILA MONTESILVANO 1-1


RETI: 37' st. Balzano (V), 42' st. Guardiani (A). 

VASTESE CALCIO: Lafsahi, Tricase, Giangaglini, D'Ambrosio, Marinelli, Abdu, Piccinini, Marchesani, Mascolo, Del Borrello, D'Angelo (31' st. Balzano). A disposizione: Vecchi, Cinelli, Faccitelli.

ACQUA & SAPONE DUEMILA MONTESILVANO: Angelosante, Di Vittorio, Fidanza di Pancrazio, Maiorani, Giannetta, Buonafortuna, D'Alessandro, Maione (41' st. Gianni), Di Giacomo Agostino Luca (45' st. Lanzi), Guardiani, Di Giampaolo. A disposizione: Coppa, Mazzarella, Mincone, Mecella, Talanca. All. Naccarella.

AMMONITI: 17' st. Marinelli (V), 24' st. Di Vittorio (A), 27' st. Tricase (V), 30' st. Marchesani (V)

Mister Naccarella: 'Molta sfortuna, ammonizione di Del Gallo inspiegabile'

Al termine della gara persa contro il Cupello, abbiamo intervistato mister Naccarella per sapere la sua opinione sulla prestazione della squadra, sul dubbio episodio dell'ammonizione a Del Gallo e quale sia la ricetta giusta per rialzarsi già dalla prossima gara contro l'Avezzano.

domenica 14 dicembre 2014

CUPELLO – ACQUA & SAPONE DUEMILA MONTESILVANO 2-0 : il tabellino del match




Nell'ultima giornata del girone d'andata del Campionato d'Eccellenza, l'Acqua & Sapone Duemila Montesilvano per 2-0 sul campo del Cupello. Di seguito il tabellino del match:

CUPELLO – ACQUA & SAPONE DUEMILA MONTESILVANO 2-0

RETI: 9' st. Luciano, 37' st. D'Antonio.

CUPELLO: Ottaviano, Antenucci, Berardi, Ligocki, Del Bonifro, Benedetti, D'Antonio, Quintiliani (43' st. Nanni), Pendenza, Avantaggiato, Luciano (36' st. Tucci). A disposizione: Capitoli, Di Renzo, Cinquina, Marchioli, Di Croce. All. Di Francesco.

ACQUA & SAPONE DUEMILA MONTESILVANO: Pompei, Luciani, Di Biase, Corti, Erasmi (20' st. Buonafortuna), Bassano, Filippone (20' st. Planamente), Maiorani (20' st. Di Lisio), Del Gallo, Marrone, Piccioni. A disposizione: D'Orazio, Guardiani, Di Giacomo, Giannetta. All. Naccarella.

DIRETTORE DI GARA: Leva della sezione di Teramo coadiuvato da Boffa e Cicchitti, entrambi della sezione di Chieti.

AMMONITI: 39' st. Buonafortuna (A), 46' st. Del Gallo (A)

martedì 9 dicembre 2014

Il derby dei giovanissimi va al Verlengia: Montesilvano Acqua&Sapone - Verlengia 1-2

Una sconfitta di misura per i nostri giovanissimi nel derby con il Verlengia per1-2. Una partita combattuta e corretta all'insegna della sportività.

Primo tempo combattuto da ambo le formazioni. Sblocca la gara per gli ospiti Ciammaricone abile a sfruttare un'incertezza difensiva dei verdeoro. Il Verlengia prende campo e trova il raddoppio su punizione: dal limite Sablone trova il palo ma la palla, beffardamente, entra in rete rimbalzando sull'estremo difensore Di Lello. I baby verdeoro però non ci stanno e trovano il gol della bandiera nella ripresa con una bella punizione di capitan Di Iorio. Da segnalare l'ottima direzione di gare dell'arbitro Treccia della sezione di Pescara.

Acqua&Sapone Montesilvano - Verlengia 1-2

Reti: Ciammaricone, Sablone (V), Di Iorio (A&S)

Montesilvano Acqua&Sapone:
Di Lello, D'Apolito, Centorame, Fornetto, Palmucci, Capobianco, Antonacci, Urbaez Abreu, Del Papa (60' Pineto A.), Di Iorio (K), Di Filippo (47' Alcini).
A disposizione: Primiano, Capobianco L., Costantini, Alcini, Pineto, Pineto A, Benigno.
All. Cuconato E.

Verlengia: D'Angelo, Santamaria, D'Anastasio, Faricelli, Verrocchio, Angelozzi, D'Ilario, Ciammaricone, Ranallo, Sablone, Dyaghok.
A disposizione: Abbonizio, Assogna, Bisceglie, Donatelli, Di Marco, Fusilli. All. D'Angelo S.

Ammonito: Faricelli (V)

Arbitro: Priscilla Treccia della sezione di Pescara.

sabato 6 dicembre 2014

Fair Play - Montesilvano Acqua&Sapone 0-7: sette gol e sesta vittoria stagionale

Sette gol nella sesta vittoria su sei partite: continua la marcia trionfale degli Allievi Provinciali di Alessandro Del Gallo vincitori per 0-7 in casa del Fair Play. In vantaggio con Evangelista, raddoppio di Papagna e gol partita di Dalle Ore nella prima mezzora e partita già chiusa. Nella seconda frazione Rubini, Cabras e la doppietta di Plamen archiviano la pratica e portano meritatamente tutta la squadra ospite domani sera alle 20.30 su Rete 8 ad 'Abruzzo Gol' di Tiziano Coccia e Grazia Di Dio.

Fair Play - Montesilvano Acqua&Sapone 0-7

Reti: 10' Evangelista, 16' Papagna, 33' Dalle Ore, 47' Rubini, 52', 73' Plamen, 65' Cabras

Fair Play: Faieta, Speziale, Costantini (41' Tarquini), De Iuliis, Chiarella, Chiavaroli, Salzetta, Piselli, Di Giacomo, (41' Cilli F.) Cilli (46' D'Addazio), Chiavaroli F.
A disposizione: Tarquini, Di Costanzo, Cantagallo, D'Addazio, Cilli.

Montesilvano Acqua&Sapone: Arienzo, Centorame, D'Amico, Di Geova (61' Cabras), Di Giacomo, Bocale, Dalle Ore, Evangelista, Ferri, Rubini (44' Micolucci), Papagna (41' Plamen).
A dispisizione: De Luca, Di Leonardo, Micolucci, Cabras, Plamen.

Ammoniti: Speziale, Piselli, Chiavaroli (F)

Espulso: D'Amico (A&S)

Arbitro: Nicolas Antico della sezione di Pescara.

lunedì 1 dicembre 2014

Giovanissimi Provinciali: Acqua&Sapone - Futura 2-1


Nella quinta giornata del campionato provinciale giovanissimi, l'Acqua&Sapone batte il Futura Cepagatti, fanalino di coda del girone B, per 2-1. Sblocca il match nella ripresa il neo entrato Di Iorio al 7' con una bella conclusione volante che batte l'incolpevole Cerasa. Al 30' raddoppia il capitano Centorame con un sinistro da fuori area deviato dalla difesa avversaria. Nel finale Falasca accorcia le distanze per gli ospiti, dopo che Di Lello si era opposto sulla sua precedente conclusione.

Mister Cuconato schiera Primiano, D'Apolito, Centorame, Capobianco, Candeloro, Guerrini, Biondi, Riga, Del Papa, Di Genova, Di Filippo.
Gli ospiti rispondono con Cerasa, Moccia, Pacione, Albonetti, D'Avanzo, Manganaro, Marrone, Tolloso, Tugui, Lazzarini, Falasca.

La partita è a senso unico: nei primi 20' il centrocampista Capobianco è l'emblema della sfortuna con un palo e una traversa che negano la gioia del vantaggio. Il Futura Cepagatti fa fatica a superare la metà campo, tanto è vero che Primiano non compirà nessun intervento degno di nota. Nonostante il dominio territoriale, le squadre vanno negli spogliatoi sul risultato di 0-0.

La ripresa comincia con Di Iorio in campo che, dopo soli 7', porta in vantaggio i montesilvanesi: batti e ribatti in area avversario, il pallone vagante finisce sul numero 14 che con un bel destro sblocca la partita. Gli ospiti non riescono ad abbozzare una risposta anzi, Cerasa si supera sui tiri di Del Papa e Biondi. Al 30', però, Centorame calcia da fuori area un pallone velenoso che, deviato dalla difesa avversaria, spiazza il portiere e si insacca in rete. Nel primo minuto di recupero, dopo un malinteso con l'arbitro che sembrava avesse fischiato fuorigioco, gli ospiti dimezzano lo svantaggio con Falasca.

Termina così la partita, l'Acqua&Sapone ottiene il quarto successo su cinque partite e continua l'inseguimento alla capolista Torrese.

Acqua&Sapone - Futura Cepagatti 2-1 (0-0 pt)

Marcatori: Di Iorio 7' st, Centorame 30' st (A), Falasca 36' st (F).

Acqua&Sapone: Primiano, D'Apolito, Centorame, Capobianco, Candeloro, Guerrini, Biondi, Riga, Del Papa, Di Genova, Di Filippo. A disposizione: Di Lello, Fornetto, Di Iorio, Capobianco L, Squartecchia, Antonacci, Mazzocchetti.

Futura Cepagatti: Cerasa, Moccia, Pacione, Albonetti, D'Avanzo, Manganaro, Marrone, Tolloso, Tugui, Lazzarini, Falasca. A disposizione: Comerci, Bucci, De Iuliis, Damiano, Caruso.


Antonio Di Berardino

venerdì 28 novembre 2014

Non fermiamoci (anc)ora!

Quanto è importante, nel corso della stagione, vincere un derby? Quantificare i punti che l'entusiasmo ti porta a fare è impossibile, ma l'Acqua&Sapone di domenica ha dimostrato, ancora una volta, di potersela giocare con tutte le squadre di questo campionato.

L'atteggiamento, a mio modo di vedere, è stato simile a quello di Cupello, quando la squadra di mister Naccarella si impose per 0-1 sul San Salvo, all'epoca primo in classifica. Nel derby ci sono state numerose note liete: Pompei sempre più certezza nei momenti decisivi, difesa attenta e concentrata, centrocampo di qualità e quantità che ha saputo sopperire all'assenza di Di Lisio e bomber Del Gallo sempre presente.

L’episodio decisivo, diamo a Cesare quel che è di Cesare, è stato forse per la prima volta in stagione a favore nostro: il calcio d’angolo dal quale è scaturito il gol di Del Gallo sembra non starci. Nella spietata logica della società, diceva Lawson Russel nel film “Analisi di un delitto”, << i più forti inevitabilmente calpestano i più deboli, ma di tanto in tanto si apre uno spiraglio alla giustizia, non aspettiamoci niente di più >>. 


La testa, inevitabilmente, è rivolta alla prossima partita sul campo di San Nicolò contro la Torrese, un avversario in crisi di risultati ed ancora più motivato a far bene. L’atteggiamento e lo spirito di domenica dovranno essere ripresi in toto per poter ottenere un prestazione soddisfacente. Dalla nostra, infatti, c’è la voglia di dare continuità al risultato, di spingerci ancora più in alto, dove nessuno ci avrebbe mai collocato ad inizio stagione. In fondo, i sogni non svaniscono finché le persone non li abbandonano.

Antonio Di Berardino

martedì 25 novembre 2014

Ancora una vittoria per gli allievi provinciali di Alessandro Del Gallo

Pokerissimo di vittorie per gli allievi provinciali di Alessandro Del Gallo. In una partita combattuta e con tantissime occasioni da gol sprecate, i baby verdeoro vanno in vantaggio nella prima frazione con Taormina. Un errore di disimpegno di Arienzo costa ai padroni di casa il pareggio di Plevano ma, nella ripresa, il gol vittoria arriva dal neo entrato Rubini bravo a risolvere una partita stregata.

Montesilvano Acqua&Sapone – Barberini 2-1

Reti: Taormina, Rubini (A&S), Plevano (B)

Montesilvano Acqua&Sapone:
Arienzo, Centorame, D’Amico (55’ Rubini), Micolucci (59’ Di Genova), Tocco, Bocale( 67’ De Luca), Dalle Ore, Di Giacomo. Taormina, Evangelista, Papagna.
A disposizione: Di Genova, De Luca, Cabras, Feri, Rubini. All. Del Gallo A.

Barberini: Giampietro, De Sanctis, Diodoro, Cozzi, Falone. Di Domizio, Plevano (44’Squarteccia), Luzi (65’ Amelante), Florindi, Pellicciotta, Livrienzo.
A disposizione: Amelante, Squarteccia, Garzarella, Di Fabio. All. Di Febo E.

Ammoniti: D’Amico, Taormina (A&S)

Arbitro: Alessio Speziale della sezione di Pescara.

sabato 22 novembre 2014

Il misterioso caso della Renato Curi Angolana

Arriva al ‘Galileo Speziale’ l’Angolana di D’Eustacchio ottava forza del campionato con 5 vittorie, quattro pareggi ed altrettante sconfitte ed uno score di 16 gol fatti e 13 subiti. La squadra di D’Eustacchio ha ottenuto un andamento molto discontinuo, iniziando con una bella vittoria per 2-4 sul campo del Martinsicuro e due sconfitte consecutive contro Capistrello e Paterno. Il secondo successo però arriva contro i teramani del Montorio in casa di misura al quale si aggiunge la netta vittoria sul Vasto Marina e il pareggio a reti bianche contro la capolista Pineto Da lì altra involuzione per i nerazzurri con le sconfitte con Torrese e Borrello. Dopo queste però i ragazzi di D’Eustacchio non si sono più fermati ottenendo 5 risultati utili con i successi in trasferta di Avezzano e Miglianico e i pareggi con Cupello, Alba Adriatica e Vastese. Non è tutto oro quel che luccica per la formazione di Città Sant’Angelo. Nella vittoria di Miglianico Orta, la stella del 4-3-3 di D’Eustacchio, a seguito di una brutta caduta si accascia a terra: per lui grave infortunio al ginocchio e stagione finita. Sicuramente però l’innesto dell’ex terzino del Pescara Simone Vitale colmerà in parte la sua assenza. A lui si aggiunge la saracinesca Angelozzi e Di Marco (provenienti dalla D) ed un buon mix di giovani di talento quali Agnellini, Miani e Di Marco.

Il cammino della Renato Curi Angolana:
1^giornata
07-09-14 Martinsicuro — Angolana 2-4
2^giornata 14-09-14 Angolana — Capistrello 0-1
3^giornata 21-09-14 Paterno — Angolana 2-0
4^giornata 24-09-14 Angolana — Montorio 1-0
5^giornata 28-09-14 Vasto Marina — Angolana 0-3
6^giornata 05-10-14 Angolana — Pineto 0-0
7^giornata 12-10-14 Torrese — Angolana 2-1
8^giornata 19-10-14 Borrello — Angolana 1-0
9^giornata 26-10-14 Angolana — Cupello 0-0
10^giornata 29-10-14 Avezzano – Angolana 3-4
11^giornata 02-11-14 Angolana – Alba Adriatica 1-1
12^giornata 09-11-14 Miglianico – Angolana 0-1
13^giornata 16-11-14 Angolana – Vastese 1-1

mercoledì 19 novembre 2014

Domenica anche l'Acqua&Sapone Montesilvano scende in campo per Iaia

Insieme a  Marco Verratti, Massimo Oddo, i tifosi biancazzurri, il Pescara Calcio e tanti altri anche l’Acqua&Sapone Montesilvano scenderà in campo per ‘Il sogno di Iaia’. Nel derby di domenica contro l’ RC Angolana saranno allestiti banchetti all’ingresso del ‘Galileo Speziale’ e parte dell’incasso aiuterà Iaia a ‘colorare l’orsetto’, ovvero a raggiungere gli 800.000€ necessari per sostenere le cure al Memorial Sloan-Kattering Cancer Center di New York. In questa clinica d’oltreoceano i ricercatori stanno lavorando sull’immunoterapia, stanno cioè cercando di stimolare il sistema immunitario a difendersi e sconfiggere questa malattia. Finora sono stati raccolti all’incirca 170.000€, ne mancano ancora tanti per raggiungere il traguardo di questa maratona di beneficenza. Noi nel nostro piccolo correremo con Iaia, e tu?

Per chi non lo sapesse, Iaia è una bella bimba di sei anni. Due anni fa, in un’estate che sembrava uguale a tante altre, le viene diagnosticata una malattia terribile. Si chiama neuroblastoma, un tumore raro che da poche possibilità di sopravvivenza. Iaia è stata curata in Italia e ha combattuto con le unghie e i denti, come una principessa coraggiosa. Non ha alcuna voglia di mollare, lei come i suoi genitori e i tanti parenti e amici che hanno mostrato da subito il loro affetto. Una solidarietà straordinaria che ha permesso a Iaia, nonostante tutto, di mantenere quel disincanto che solo la fanciullezza sa dare. Le caratteristiche genetiche della malattia che ha colpito la piccola sono particolarmente aggressive e danno ampio spazio a fenomeni di recidiva che, purtroppo, si sono presentati nell’estate di quest’anno. Iaia ha ancora bisogno di aiuto perché ora ha una sola possibilità per continuare la propria battaglia contro un mostro al quale non possiamo e non vogliamo darla vinta. La piccola Iaia in Italia non avrebbe alcuna chance, ma negli Stati Uniti sì. Deve insomma affidarsi al team di medici del Memorial Sloan-Kattering Cancer Center di New York, i cui ricercatori stanno lavorando sull’immunoterapia, stanno cioè cercando di stimolare il sistema immunitario a difendersi e a sconfiggere questa malattia. Lì Iaia sarebbe sottoposta a cure immunoterapiche diverse da quelle già ricevute in Italia. Ma per affrontare le cure oltreoceano servono soldi. I genitori ed i parenti hanno fatto la loro parte ma non basta. Serve che ognuno di voi si “rimbocchi il cuore” e faccia un’offerta, anche piccola. A chi? Ad una Onlus che è stata fondata proprio per questo scopo e che ha nel titolo il suo programma: “il sogno di Iaia”.


Presso        BANCA DI CREDITO COOPERATIVO DI CALCIO E DI COVO
Iban            IT06 Z085 1452 9500 0000 0007 338


Bic/Swift   ICRAITRREA0
Causale     Liberalità
Presso        BANCA DI CREDITO COOPERATIVO DI ROMA SCRL
Iban            IT54 S083 2740 7500 0000 0001 500
Bic/Swift   ROMAITRRXXX
Causale     Liberalità 

lunedì 17 novembre 2014

Poker di vittorie degli Allievi Provinciali: Futura Cepagatti- Montesilvano Acqua&Sapone 0-2

Poker di vittorie per gli Allievi Provinciali di Alessandro Del Gallo che hanno battuto nella quarta giornata il Futura Cepagatti per 0-2 grazie ai gol di Fabio Di Giacomo nella prima frazione e De Luca nella ripresa. Un grande inizio di campionato che testimonia l’attenzione e l’impegno profuso in ogni categoria del settore giovanile verdeoro.

Futura Cepagatti- Montesilvano Acqua&Sapone 0-2
Reti: 31’ Di Giacomo, 60’ De Luca

Futura Cepagatti:
Presicci, Ciavarella (80’ Luciani), Di Placido, Baraccani (70’ Di Giovannantonio), Maldera, Cornelio, Sorgiacomo (46’ D’Ercole), Vitale, Sborgia (80’ Di Crescenzo), Manganaro, Lazzarini (66’ Di Meo). A disposizione: Di Francesco, Luciani, D’Ercole, Di Crescenzo, D’Alfonso, Di Giovannantonio, Di Meo. All. Rapattoni G.

Montesilvano Acqua&Sapone: Arienzo, Centorame, D’Amico (69’ Bocale), Micolucci (56’ Dalle Ore), De Luca, Tocco, Ferri, Di Giacomo, Taormina, Evangelista (62’ Cabras), Papagna. A dispozione: Zanaj, Bocale, Di Leonardo, Dalle Ore, Cabras, Rubini.

Ammoniti: Papagna (A&S)

sabato 15 novembre 2014

Allievi regionali: altra sconfitta per il Montesilvano Acqua&Sapone (0-2)

I ragazzi di Ivo Puglia incassano un'altra sconfitta, stavolta contro il Bacigalupo Vasto.

Gli ospiti partono meglio ed al 10' passano in vantaggio con una punizione da centrocampo di Natarelli mal interpretata da Zanaj, che non riesce a respingere in maniera opportuna. Il Bacigalupo continua a spingere sulle ali dell'entusiasmo e al 40' trova il raddoppio grazie ad un destro chirurgico di Mazzocchetti, ben assistito da Fiore. La ripresa è contraddistinta da molti cambi che smorzano l'intensità del match, che termina così sullo 0-2.

Montesilvano Acqua&Sapone - Bacigalupo Vasto 0-2

Reti: Natarelli 10' pt, Mazzocchetti 40' pt (B)

Montesilvano Acqua&Sapone: Zanaj, Marcheggiani, Cilli, Marano, Marcedula, De Luca, D'Andrea, Di Donato, Della Marra, Leone, Rubini.

A disposizione: Arienzo, D'Attanasio, Cutugno, Ricciardi, Piovani, Clemente, D'Alonzo. All. Ivo Puglia.

Bacigalupo Vasto: Di Felice, Di Casoli, Berardi, Carriero, Frangione, Dalò, Canosa, Mazzocchetti, Natarelli, Fiore, Fontana.

A disposizione: Maccione, Di Lorenzo, D'Amario, Napoletano, Irace, Ricciatti, Benvenga. All. Maurizio

Note: a fine gara un signore si presenta davanti al cancello come commissario dell'Aia; alla richiesta del custode di qualificarsi per entrare in campo, in maniera presuntuosa ha ripetuto piu' volte la frase "Lei non sa chi sono io" senza mostrare alcun tesserino . Altra brutta pagina di questo sport che si aggiunge ad un libro ormai pesante come un macigno.

venerdì 14 novembre 2014

Editoriale: nel calcio non vince chi è forte, ma è forte chi vince!

Non di certo possiamo vantarci di questo titolo, dato che è stato preso dal celebre cartone di Holly e Benji, eppure come in altre situazioni aiuta a capire il momento che sta passando l’Acqua&Sapone.

Riavvolgiamo il nastro dei ricordi a domenica: ad inizio secondo tempo, Del Gallo scaraventa sotto l’incrocio il pallone del 2-1 da una distanza di almeno 40 metri. Il pubblico è in visibilio, applausi scroscianti e adrenalina a mille. Gli avversari, in inferiorità numerica, sembrano arrendersi e pochi minuti dopo il tiro cross di Marrone sembra davvero trovare la miglior sorte possibile ma un difensore del Montorio salva sulla linea.

Un segno del destino o semplicemente il solito episodio sfortunato che perseguita la squadra di mister Naccarella?

Difficile rispondere a questa domanda, ma da lì in poi i montesilvanesi si riversano in attacco, sicuri di poter chiudere il match ma concedendo spazi clamorosi agli ospiti. Pompei mette una doppia pezza su Potaqui ma non può nulla quando l’arbitro assegna un discutibile calcio di rigore agli avversari.

La partita come sappiamo finisce 2-2 e con i se e con i ma non si arriva da nessuna parte. Il gran lavoro che si è fatto e si sta facendo da parte di tutti, dai giocatori in campo ai magazzinieri, sta dando risultati discontinui che tutti vogliono migliorare. La prossima partita col Vasto Marina rappresenta quindi uno snodo importante della stagione. Geograficamente siamo vicini a Cupello che non può che rievocare bei ricordi dopo lo 0-1 contro la capolista San Salvo. La concentrazione, la grinta e la rabbia – in senso prettamente agonistico – dovranno far da padrona in un match che si preannuncia incandescente, con due squadre che vogliono e devono salvarsi. Il pubblico vastese non sarà dei più accoglienti ma l’atmosfera stimolante gioverà a tutti i ragazzi.

Il poeta tedesco Goethe diceva chenon è forte colui che non cade mai, ma colui che cadendo si rialza”. Quest’anno l’Acqua&Sapone è caduto ma ha sempre trovato la forza di ricominciare, di remare tutti assieme per superare le avversità che, com’è normale che sia, arrivano in questo campionato, il più importante a livello regionale.

La nostra squadra non ha Holly, Benji o Mark Lenders ma un gruppo valido di uomini, prima che calciatori, che non vede l’ora di abbattere queste difficoltà.



Uno sguardo al prossimo avversario: il Vasto Marina

Nella tredicesima giornata del campionato di Eccellenza, l'Acqua & Sapone affronterà in trasferta il Vasto Marina. La compagine biancorossa allenata da mister Baiocco occupa la quindicesima posizione in classifica con 11 punti conquistati (a pari merito proprio con i verdeoro) frutto di tre vittorie, due pareggi e sette sconfitte con 6 gol realizzati e 21 subiti. In questo primo scorcio di stagione, il Vasto Marina si è presentata una squadra imprevedibile che pur avendo collezionato diverse sconfitte si è resa anche protagonista di importanti vittorie contro compagini sulla carta più attrezzate attrezzate quali Torrese e Miglianico. I vastesi sono reduci da un momento positivo con 4 punti conquistati nelle ultime due giornate e possono contare sulla vena realizzativa di Cataruozzolo, classe '92 autore sin quì di quattro realizzazioni ma sono da tenere d'occhio anche Cesario e Kamara, già andati a segno nella corso della competizione.
Domenica allo stadio Aragona andrà in scena un match che già si presenta come uno scontro diretto tra due squadre che vogliono ottenere i tre punti per risollevarsi dai bassifondi della classifica e dare un segnale anche alle altre compagini impegnate nella lotta salvezza.

Il cammino del Vasto Marina:

1° giornata: Vasto Marina - Montorio 88 0-2
2° giornata: Pineto - Vasto Marina 4-1
3° giornata: Vasto Marina - Torrese 1-0
4° giornata: Cupello Calcio - Vasto Marina 5-1
5° giornata: Vasto Marina - Renato Curi Angolana 0-3
6° giornata: Alba Adriatica - Vasto Marina 2-0
7° giornata: Vasto Marina - Borrello 1-0
8° giornata: Vastese - Vasto Marina 0-0
9° giornata: Vasto Marina - Avezzano 0-3
10° giornata: Francavilla - Vasto Marina 1-0
11° giornata: Vasto Marina - Miglianico 2-1
12° giornata: Sulmona - Vasto Marina 0-0

Andrea Appicciutoli

martedì 11 novembre 2014

Supercoppa Italia: Luparense - Acqua&Sapone 1-6, il presidente Vellante festeggia il successo della nostra sorellina!

Un grandissimo successo in Supercoppa Italia quella della nostra 'sorellina, l'Acqua&Sapone Calcio a 5. A portare fortuna in quel di Bassano del Grappa anche il nostro presidentissimo Vellante affianco al patron Barbarossa. Dopo la sconfitta bruciante al PalaRoma, una grandissima partita sul campo della Luparense per 1-6. Complimenti a tutti!

lunedì 10 novembre 2014

Ancora male gli Allievi Regionali: Casoli - Montesilvano Acqua&Sapone 2-1

Nonostante il vantaggio iniziale di Della Marra e la superiorità numerica ad inizio secondo tempo per fallo da ultimo uomo di Pace, gli Allievi Regionali di Castorani (Ivo Puglia squalificato) sono stati beffati a Casoli con le reti negli ultimi dieci minuti di Braccia e Hakani. 


Casoli - Montesilvano Acqua&Sapone 2-1


Reti: 10' Della Marra (A&S), 70' Braccia, 74' Hakani (C)

Casoli: Cococrese, Braccia, Dell'Orefice, Cianci,Mattoscio, Hakani, Caniglia, Velmishi, D'Alonzo, Borrelli.

A dis: Di Paolo, Caniglia F, Tocci, Nicolò, De Camillis, Aranes, Di Padova. All. Bocci E.



Montesilvano Acqua&Sapone: Zanaj, Ricciardi, Cilli, Marano, Marcedula, De Luca, Marcheggiani, D'Attanasio, Della Marra, Leone, D'Andrea. 
A disp: Arienzo, Taormina, Cutugno, Rubini, Di Donato, Clemente, D'Alonzo. All. P. Castorani. 


Ammonito: Cutugno (A&S)

Espulso: Pace (C)



Arbitro: Nicola La Palombara della sezione di Vasto. 


Allievi Provinciali, il derby di Montesilvano va all'Acqua&Sapone: Montesilvano 2000 Acqua&Sapone – Atletico Montesilvano 3-0

Terza vittoria in tre partite per gli Allievi Provinciali di Alessandro Del Gallo impostisi 3-0 contro l’Atletico Montesilvano grazie alle reti di Taormina e Dalle Ore nel primo tempo e Rubini nella seconda frazione.
Montesilvano 2000 Acqua&Sapone – Atletico Montesilvano 3-0

Reti: 10’ Taormina, 28’ Dalle Ore, 65’ Rubini.

Montesilvano 2000 Acqua&Sapone:
Arienzo, Tocco, Evangelista, Di Genova, De Luca, Bocale, Dalle Ore, Di Giacomo, Taormina, Rubini, Papagna.
A disposizione: Zanaj, Centrorame, D’Amico, Di Leonardo, Micolucci, Cabras, Ferri. All. A. Del Gallo.

Atletico Montesilvano: Pavone, Cammarata, Caporelli, Petricca, Ferretti, De Felicibus, Alfonsi, Silvetti, Pavone D., Gasbarre, Grumezas.
A disposizione: Costa Silva, Della Rocca, Felice, Sarchiapone, Lauducci, Cilli, Angelozzi

Ammoniti: Centorame (A&S), Cammarata, Angelozzi (AM)

Arbitro: Giorgio Eusebio di Pescara

venerdì 7 novembre 2014

"La struttura alare del calabrone, in relazione al suo peso, non è adatta al volo ma lui non lo sa e vola lo stesso"

Ph Christian Pavone
Tantissimi hanno scritto del volo del calabrone, sono state composte canzoni, romanzi, spettacoli e film. Ma cos’ha tanto di speciale? Secondo biologi e aereonautici la sua struttura alare non può reggere il peso ma egli, inconsapevole, vola lo stesso. Abbiamo paragonato quest’Acqua&Sapone al brutto anatroccolo diventato cigno, ad un leone pronto a ruggire ed ora, perché un insetto strano come il calabrone?

Tutti ci trattano ancora come una matricola, come una piccola squadretta insignificante in balia di un campionato forse più grande di lei. Lo spazio lasciato sui giornali, in tv e nei vari media locali è minimo. ‘Vi sono squadre più importanti e blasonate': l’Avezzano di Paris, il Pineto capolista, il San Salvo, l’Angolana e via discorrendo. Attenzione, non è una critica a queste società per cui portiamo profondo rispetto e stima. È una questione di rispetto e di educazione, la stessa con cui accogliamo tutti al ‘Galileo Speziale’, dalla terna arbitrale agli avversari di giornata, da tutti gli addetti ai lavori ai tifosi in trasferta. Occorre maggior rispetto per questi colori, per la prestigiosa piazza montesilvanese che rappresentiamo e per la passione e l’amore che ognuno, dal presidente al magazziniere, provano per questo bellissimo sport. Ecco quindi che proprio il calabrone forse descrive meglio la situazione dell’Acqua&Sapone Montesilvano. Tutti ci considerano una squadra scarsa, inesperta e provinciale. La realtà è ben diversa. La realtà la stiamo scoprendo anche noi, domenica dopo domenica, punto dopo punto, emozione dopo emozione. Stiamo realizzando qualcosa di cui neanche noi ci credevamo così capaci. Stiamo scoprendo partita dopo partita la nostra forza, la nostra voglia di giocare e dimostrare a tutti il nostro vero valore. Non sappiamo dove arriveremo, non sappiamo cosa troveremo alla fine della corsa. Neanche Cristoforo Colombo lo sapeva e finì per scoprire le Americhe. Noi, ridimensionandoci nel nostro piccolo, siamo però certi che questo è solo l’inizio e che il bello deve ancora arrivare. Sedetevi quindi e gustatevi questo spettacolo, fatto di gioie e di dolori, di fatica e sudore, passione e determinazione che, unite ai colori verde del campo e oro del sole danno una sola parola: Montesilvano 2000 Acqua&Sapone.

Francesco Paolo Salviani

giovedì 6 novembre 2014

Montorio 88, scheggia impazzita del campionato

Domenica 9 Novembre l'Acqua&Sapone se la vedrà con il Montorio 88, attuale undicesima forza del campionato con 12 gol realizzati e 16 subiti. La squadra di De Amicis ha ottenuto un andamento molto discontinuo, iniziando con una bella vittoria per 2-0 sul campo del Vasto Marina. Paterno, Pineto e Angolana hanno in successione battuto i teramani i quali, in queste partite, hanno incassato ben sette gol. Poi tre risultati utili consecutivi, ottenuti con il pareggio casalingo contro la Torrese e le due trionfanti vittorie a scapito di Borrello e Cupello. Ci ha pensato niente meno che l'Avezzano a riportare i gialloneri con i piedi per terra sferrandogli un sonoro 4-1 in terra aquilana. Giusto per dimostrare questo andamento intermittente, nelle ultime tre sfide di campionato è arrivato un successo contro l'Alba Adriatica, una sconfitta a Miglianico ed un pareggio a reti inviolate tra le mura amiche contro la Vastese, nell'ultimo turno. Sono sei i punti realizzati in trasferta dai teramani in altrettante partite, quattro sconfitte e due vittorie con 7 gol fatti e 10 subiti, segno di una difesa non proprio impenetrabile. Inaspettatamente, è il centrocampista difensivo Coccia, prelevato questa estate dalla Cuprense in prima categoria, il capocannoniere del Montorio 88 con 3 reti realizzate, stesso score per Sacchetti. 

Il cammino del Paterno:
1^giornata 07-09-14 Vasto Marina — Montorio 0-2
2^giornata 14-09-14 Montorio 88 — Paterno 0-4
3^giornata 21-09-14 Pineto — RC Montorio 2-1
4^giornata 24-09-14 Angolana — Montorio 1-0
5^giornata 28-09-14 Montorio — Torrese 1-1
6^giornata 05-10-14 Borrello — Montorio 0-2
7^giornata 12-10-14 Montorio — Cupello 3-1
8^giornata 19-10-14 Avezzano — Montorio 4-1
9^giornata 26-10-14 Montorio — Alba Adriatica 1-0
10^giornata 29-10-14 Miglianico – Montorio 3-1
11^giornata 02-11-14 Montorio – Vastese 0-0

Antonio Di Berardino

martedì 4 novembre 2014

Bene gli Allievi Provinciali: Castiglione Valfino – Acqua&Sapone Montesilvano 1-2

Nella seconda giornata del campionato Allievi Provinciali, i ragazzi di Alessandro Del Gallo colgono la seconda vittoria sul campo del Castiglione Valfino. In vantaggio alla mezz’ora con Dalle Ore, raddoppio nel al 55’ di Taormina. Il gol dei padroni di casa porta la firma di Caiazzo al minuto 65.

Castiglione Valfino – Acqua&Sapone Montesilvano 1-2

Reti: 30’ Dalle Ore, 55’ Taormina (A&S), 65’ Caiazzo (C)


Castiglione Valfino: Planamente, Guardiani (54’ Modesti), Chiarella (41’ Petrini), Zizi, D’Agostino, D’Orazio (54’ Di Giandomenico), Di Donato, Di Donato D., Caiazzo, Lupinetti A. (54’ Grembi), Lupinetti M.
A disposizione: Modesti, Di Giandomenico, Grembi, Petrini, De Fabritiis.

Acqua&Sapone Montesilvano: Arienzo, Centorame, Evangelista (59’ Micolucci), Di Genova, De Luca, Bocale , Dalle Ore (59’ Angelozzi), Di Giacomo (78’ Tocco), Taormina, Rupini, Papagna (74’ Ferri).
A disposizione: Tocco, D’Amico, Angelozzi, Micolucci, Cabras, Ferri. All. A. Del Gallo

Ammoniti: Di Donato (C), Di Genova (A&S)

domenica 2 novembre 2014

Tutto agli sgoccioli: Martinsicuro - Acqua&Sapone 1-1

Nell’undicesima giornata Martinsicuro – Acqua&Sapone Montesilvano finisce 1-1. Succede tutto negli sgoccioli delle due frazioni: a segno nel primo tempo Di Donato per l’Acqua&Sapone, pareggio dei padroni di casa al 90’ con Nepa. I montesilvanesi il prossimo turno torneranno tra le mura amiche contro mentre i teramani partiranno alla volta di Capistrello.

La gara. Mister Vagnoni schiera tra i pali Perozzi, Porfiri, Piunti, Di Natale, Di Paolo, Tedeschi, Pietropaolo, Carboni, Rosa, Nepa, Valentini. Mister Fioretti, il sostituto dello squalificato Naccarella, opta per un 4-2-1-3 con Pompei in porta davanti a Del Sole e Di Biase terzini, coppia centrale Buonafortuna ed Erasmi; sulla linea mediana Di Donato, Di Lisio e Maiorani dietro il trio Sparvoli, Del Gallo (acciaccato) e Marrone. Dirige Giacomo Monaco di Termoli coadiuvato da Luca Marrone de L’Aquila e Mirko Mancini di Avezzano.

Calcio d’inizio per i padroni di casa. Si vede subito il Martinsicuro con Valentini che calcia di poco al lato dal limite dopo una respinta degli ospiti. Al quarto d’ora il Montesilvano prende coraggio e Del Gallo, sfruttando un retropassaggio corto, manda alto sciupando il regalo della difesa biancazzurra. Sul capovolgimento di fronte perilosi gli ospiti con una palla vagante in area spazzata dai verdeoro: sul rilancio s’invola Maiorani che, dopo aver percorso tutto il campo, conclude debolmente tra le braccia di Perozzi. Cresce l’Acqua&Sapone: al minuto 25 occasionissima per Marrone che non impatta la sfera nell’area piccola, palla poi spazzata dalla retroguardia martinsicurese. Alla mezz’ora occasionissima per Tedeschi che, tutto solo nell’area piccola, manda di testa alto. Crescono i padroni di casa che sfiorano il vantaggio con Porfini: la sua conclusione rasoterra a giro dal limite sinistro esce di un niente a Pompei battuto. Nel primo dei due minuti di recupero vantaggio rocambolesco verdeoro con Di Donato abile a sfruttare un rimpallo e insaccare dal centro dell’area di rigore.
La ripresa inizia con gli stessi ventidue della prima frazione. Al 60’ primo cambio dell’incontro: per il Martinsicuro entra Travaglini per Tedeschi. Il neo entrato si rende subito pericoloso sfiorando il vantaggio: su un cross teso in area Pompei respinge ma l’attacccante biancazzurro non riesce ad impattare bene sciupando una ghiotta occasione. Crescono i padroni di casa: Valentini, pescato ottimamente da un compagno tutto solo in area, si vede negare il vantaggio da uno strepitoso intervento dell’estremo difensore montesilvanese. Sempre Martinsicuro in pressione con Rosa che, al volo in area, manda altissimo. Al 66’ padroni di casa in dieci per l’espulsione di Di Paolo per una presunta gomitata a centrocampo su Del Gallo. Mister Vagnoni corre ai ripari sostituendo Valentini con Emilii. I biancazzurri continuano a premere cercando con l’orgoglio il pareggio ma l’Acqua&Sapone chiude tutti i varchi. Al 84’ sul taccuino dei cattivi finisce anche Nepa per proteste. A cinque minuti dal termine mister Fioretti cambia Sparvoli per Mimola, in condizioni fisiche non perfette. Il Martinsicuro gioca tutte le sue carte inserendo Fini, centravanti, per il difensore Porfiri. La mossa paga e i padroni di casa agguantano il pareggio subito dopo con Nepa. Il finale di partita è incandescente e Bassano entra al posto dell’autore del gol Di Donato. L’ultima emozione è di marca montesilvanese: Mimola sfiora un incredibile 1-2 calciando al lato di un soffio sulla ribatutta della difesa locale.

Martinsicuro – Acqua&Sapone Montesilvano 1-1

Reti: 45’ Di Donato (A&S), 90’ Nepa (M)
Martinsicuro: Perozzi, Porfiri (90’ Fini), Piunti, Di Natale, Di Paolo, Tedeschi (60’ Travaglini), Pietropaolo, Carboni, Rosa, Nepa, Valentini (68’ Emilii).
A disposizione: Cinquegrana, Fini, Emilii, Latini, Veccia, De Cesaris, Travaglini. All. R. Vagnoni.

Acqua&Sapone Montesilvano: Pompei, Del Sole, Di Biase, Buonafortuna, Erasmi; Di Donato, Di Lisio, Maiorani; Sparvoli (80’ Mimola), Del Gallo, Marrone.
A disposizione: D’Orazio, Guardiani, Corti, Mimola, Alpi, De Leonardis, Bassano.

Arbitro: Giacomo Monaco di Termoli coadiuvato da Luca Marrone de L’Aquila e Mirko Mancini di Avezzano.

Ammoniti: 15’ Del Sole, 52’ Di Lisio, (A&S), 32’ Tedeschi, 70’ Pietropaolo, 84’ Nepa (M)

Espulsi: Di Paolo (M)

venerdì 31 ottobre 2014

Prossimo avversario: il Martinsicuro

Domenica andrà in scena l'undicesima giornata del campionato d'Eccellenza, l'Acqua&Sapone affronterà il Martinsicuro, attuale settima potenza, dopo aver perso tra le mura amiche contro il forte Paterno nel turno infrasettimanale.

Qui Martinsicuro. La squadra di Vagnoni arriva al match di domenica con due vittorie consecutive sul groppone. Se il successo nell'ultima giornata contro il Sulmona per 0-1 non ha particolarmente colpito, ha sicuramente impressionato il precedente match casalingo contro il Miglianico, abbattuto con un sonoro 4-0. Tra le mura amiche i biancazzurri sono stati quasi perfetti, tolto il debutto contro l'Angolana che si è imposta per 4-2. Gli altri incontri all'Alberto Tommolini hanno portato delle belle vittorie contro Cupello e Borrello e l'interessante pareggio pirotecnico contro l'Avezzano, fermato in terra teramana per 2-2.

I difensori di mister Naccarella avranno l'arduo compito di marcare il capocannoniere dell'Eccellenza, Alessio Rosa, che ha realizzato la bellezza di 12 gol in 10 partite. Le due triplette contro Borrello e Miglianico sono il fiore all'occhiello di questo inizio di stagione da incorniciare. Il bomber trentenne ha girato diverse squadre tra le quali Renato Curi e Chieti. Proprio in terra teatina Rosa ha realizzato i suoi primi gol in serie C2, diversi anni prima invece era rimasto a secco col Tolentino e Rovigo Calcio. Con questi 12 gol il bomber teramano può vantare ben 101 reti realizzate tra C2, D, Eccellenza e Promozione. Gli altri gol del Martinsicuro sono arrivati da Tedesci (2), Nepa (2), Valentini, Di Paolo e Porfiri.

Antonio Di Berardino

martedì 28 ottobre 2014

Storia di una giornata infinita

Da anatroccolo a cigno il salto non è mai stato così breve.

Giorni fa ci trovammo a dover scrivere della sconfitta contro il Capistrello, l'ennesima immeritata. Non bastava. Le buone prestazioni dovevano per forza sfociare nei risultati, data la classifica precaria.

Partire per andare a giocare contro la capolista, seppur su un campo neutro - che a livello di tifosi, neutro non era - rappresentava la situazione peggiore che potesse arrivare.
Si sale sull'auto, la concentrazione è visibile sul volto dei ragazzi, non una risata, qualche sorriso, il presidente Vellante augura una buona partita a tutti e con entusiasmo chiede un risultato positivo.
La tensione si stempera: si parla della debacle del Pescara, il possibile esonero di Baroni. Dopo aver pranzato tutti insieme si riparte alla volta di Cupello, ma dopo un paio di chilometri ci si accorge di aver lasciato Del Gallo al ristorante. Al suo ritorno, tra le risate generali, qualcuno gli urla: << bomber, almeno oggi facci vincere>>, nulla di più azzeccato.
Sul campo veniamo accolti benevolmente dai dirigenti del San Salvo. Noi addetti stampa non ci azzardiamo ad entrare nello spogliatoio durante il discorso del mister, eppure da fuori alcune parole echeggiano come sentenza: "abbiamo bisogno di questa vittoria, dimostriamo a tutti chi siamo veramente, vinciamo per noi stessi". Mi procuro una pettorina per stare in campo durante la partita, mentre la squadra esegue il consueto riscaldamento. All'ingresso delle due formazioni in campo il pubblico inizia a supportare i proprio beniamini, tutto fa presagire ad un'altra giornata difficile.

Il primo tempo è bellissimo: entrambe le squadre hanno nitide palle gol, ma alla fine la sblocchiamo noi, proprio con Del Gallo. I tifosi del San Salvo iniziano a prendersela con i nostri giocatori, urlandogli di tutto. La ripresa scorre via con una lentezza assurda, più le volte che estraggo il telefono per vedere l'ora che impugnare la macchinetta per scattare foto ai giocatori. Penso che il pari ci possa andare bene, ma la difesa regge, non concede nulla, i centrocampisti pressano a tutto campo e gli attaccanti tornano a dare una mano. Cinque minuti di recupero passano senza patemi, i tre punti sono nostri.
Mister Naccarella, nell'intervista di fine gara, dice che possiamo giocarcela con tutti. Noi già lo sapevamo, forse qualcun altro inizierà finalmente a crederci. Non che ne avessimo bisogno, ma molti ci consideravano i brutti anatroccoli dell'Eccellenza. Invece il cigno Acqua&Sapone ha mostrato tutta la sua bellezza.

Antonio Di Berardino

Arriva il Paterno, vecchia volpe del campionato

Per la 10^giornata del campionato di Eccellenza, turno infrasettimanale, l'Acqua&Sapone, di Giuseppe Naccarella,affronta il Paterno, reduce dalla vittoria di domenica sulla Vastese. Attualmente, l'undici allenato da Fabio Iodice occupa la terza posizione di classifica, a soli 3 punti dal Pineto capolista. 4-2-3-1 o 4-3-3 i sistemi di gioco adottati dal tecnico nerazzurro che, in difesa, può contare sull'esperienza di gente come Celli e Albertazzi,entrambi ex Avezzano, e di Vernile, tra i migliori difensori della passata stagione con il Capistrello targato Scatena. L'asse di centrocampo sposa l'esperienza di Marangon, ex calciatore di Serie D, attualmente ai box per infortunio, e la verve dell'altro ex biancoverde Iommetti. Senza dimenticare le doti del giovane Santucci, classe '96, e del mediano Tuzi Massimiliano, anch'egli ex calciatore di Serie D, conosciuto dal tecnico Iodice per averlo allenato nel Civitella Roveto.

Probabilmente, la miglior espressione del Paterno si ha li davanti, grazie alla coppia Aquino-Bolzan. Il calciatore campano, sinora, ha messo a segno 7 reti; meglio di lui hanno fatto solo Rosa e Marinelli. Curriculum di prestigio quello dell'argentino Bolzan che in carriera vanta circa 70 presenze in Serie D, distribuite con le maglie di Civitanovese, Teramo, Celano E Grottammare; da segnalare, sempre per Bolzan, le 5 stagioni di Eccellenza con le casacche di L'Aquila, Fermana e Sulmona.

Il cammino del Paterno:
1^giornata 06-09-14 Paterno — Torrese 1-2
2^giornata 14-09-14 Montorio 88 — Paterno 0-4
3^giornata 21-09-14 Paterno — RC Angolana 2-0
4^giornata 24-09-14 Borrello — Paterno 0-0
5^giornata 28-09-14 Paterno — Cupello 0-0
6^giornata 05-10-14 Avezzano — Paterno 0-3
7^giornata 12-10-14 Paterno — Alba Adriatica 1-0
8^giornata 19-10-14 Miglianico — Paterno 1-1
9^giornata 26-10-14 Paterno — Vastese 1902 1-0
Francesco Scamurra

lunedì 27 ottobre 2014

Juniores D'Elite, L'Acqua & Sapone si impone contro il Sant'Anna

Nella quinta giornata del Girone B del campionato Juniores D'Elite, l'Acqua & Sapone vince per 3-0 contro il Sant'Anna. Grazie alle reti di Di Giacomo, Di Giampaolo e D'Alessandro i ragazzi di Mister Naccarella ottengono i primi tre punti in campionato (dopo le quattro sconfitte rimediate nelle prime quattro giornate) e nel prossimo turno affronteranno in trasferta il River Casale.

La gara. I padroni di casa guidati da mister Naccarella scendono in campo con Angelosante tra i pali; Di Vittorio, Cabras, Maiorani, Micolucci, Alpi, Di Giampaolo, Di Giacomo G., Di Giacomo A., Guardiani, D’Alessandro. Rispondono gli ospiti schierando Sciamanna in porta; Palmarini, Giannunzio, Muffo, Sciarrelli, Picciani, Melillo, Consorte, Di Francesco, Simonicca, Palumbo.

Calcio d’inizio per gli ospiti. Sin dai primi minuti è l'Acqua & Sapone ad essere più intraprendente ed al 3' arriva il primo tentativo con una conclusione di Guardiani che si spegne sul fondo. Al 18’ lo stesso Guardiani si rende ancora pericoloso con un tiro che sorvola di poco la traversa. Dopo vari tentativi i padroni di casa troveranno il meritato vantaggio al 27 grazie a capitan Di Giacomo G., abile ad insaccare di testa un calcio d'angolo battuto da Di Giampaolo. La prima frazione di gioco si conclude così sul punteggio di 1-0.

Nella ripresa il copione della gara non cambia e dopo soli 180 secondi i padroni di casa potrebbero
 raddoppiare con Di Giampaolo che però, solo contro Sciamanna, spara alto. Lo stesso numero 7 verdeoro però saprà rifarsi sette minuti più tardi quando, su azione di ripartenza, di nuovo solo contro Sciamanna lo salta e sigla la rete del 2-0. Al 15’ i locali trovano anche la terza marcatura grazie a D'Alessandro che insacca di testa una punizione di Di Giacomo A. Il primo vero tentativo della formazione ospite  arriverà solo al 38 con una conclusione di Di Francesco bloccata senza problemi Angelosante. Termina così 3-0 allo stadio Galileo Speziale di Montesilvano il match fra Acqua&Sapone Calcio 2000 e Sant’Anna Chieti.


ASD 2000 CALCIO ACQUA&SAPONE - SANT’ANNA CHIETI 3-0

ASD 2000 CALCIO ACQUA & SAPONE: Angelosante, Di Vittorio, Cabras, Maiorani, Micolucci, Alpi, Di Giampaolo (35' st. Maione) , Di Giacomo G., Di Giacomo A. (35' st. Gianni), Guardiani, D’Alessandro.

SANT'ANNA CHIETI: Sciamanna, Palmarini, Giannunzio, Muffo, Sciarrelli, Picciani, Melillo, Consorte (6' st. Bargomi), Di Francesco, Simonicca (22' st. Valentini), Palumbo (4' st. Gramazio).

RETI: 27’ pt. Di Giacomo G., 10’st. Di Giampolo, 15 st. D’Alessandro.

AMMONITI: 19’ pt. Di Giampolo (A), 1’ st. Di Giacomo G. (A) 


di Andrea Ferrante

venerdì 24 ottobre 2014

Editoriale: 'Non è il male né la botta ma purtroppo il livido'

Non sono le due sconfitte di Pineto e Capistrello a far male. Non sono gli errori arbitrali a scuotere i verdeoro in questi sette giorni. Lunedì sera nel più importante campionato giovanile regionale, la Juniores d'Elite, i ragazzi di mister Naccarella hanno perso una partita molto nervosa sul campo della Folgore Sambuceto. I ventidue giovani hanno messo in campo tutto l'agonismo e la voglia di crescere e giocare con espulsi ed ammoniti da ambo le parti (nonostante i richiami continui dalla panchina dei due allenatori). Il pubblico sugli spalti, composto per la maggior parte da genitori, hanno incitato i propri ragazzi facendosi prendere fin troppo dalla foga. Fin qui tutto normale, o quasi. 


Dopo il fischio finale però, la situazione è degenerata. Non tanto sul terreno di gioco, con i ragazzi spediti in fretta e furia sotto la doccia, ma sugli spalti. RM un ragazzo di 17 anni, dopo una dubbia provocazione, è stato malmenato con schiaffi e pugni da un tifoso locale 50enne, padre di due ragazzi teatini. Una scena orribile, di difficile descrizione. Subito separati, RM è stato letteralmente portato di forza negli spogliatoi per mettere del ghiaccio sul volto segnato dalla colluttazione.  'Non è il male ne la botta ma purtroppo il livido' a fa rimanere, come dice una canzone. Si sa che i ragazzi si fanno trascinare dall'agonismo, dalla voglia di crescere e di diventare un giorno calciatori. Sì diventare un giorno perché, si badi bene, ancora non lo sono. Sono adolescenti che stanno rincorrendo un sogno dietro un pallone e non professionisti o campioni da idolatrare. A loro è concesso sbagliare ma è proprio nel momento dell'errore che devono subentrare gli adulti. Questi ultimi con la loro maturità, passione ed esperienza devono porre i cosiddetti limiti, educarli e fargli capire gli sbagli ed insegnare a non riperterli. Così facendo si continua ad insegnare un calcio malato, figlio della violenza e di valori tutt'altro che sportivi. Non si può pretendere che le cose cambino se non si è parte del cambiamento. Non si possono pretendere grandi rivoluzioni se non siamo noi in primis nel nostro piccolo a farle. Non è questo il calcio che vogliamo. Non è questo il calcio che insegniamo ai nostri ragazzi. Non è possibile vedere certe scene, né nei campionati maggiori e professionistici e, soprattutto, nei campionati giovanili culla dello sport e degli sportivi del futuro


Lunedì a Sambuceto ad uscire sconfitto, dopo il verdetto del campo, è lo sport in generale con i suoi valori, diventati ormai quasi una chimera.


Le statistiche del prossimo avversario: il San Salvo


Domenica 26 Ottobre l’Acqua&Sapone Montesilvano 2000 di mister Naccarella farà visita al San Salvo di mister Gallicchio, attuale capolista assieme al Pineto.

Qui San Salvo. I teatini vedono bianco o nero: in otto apparizioni ben sei vittorie e due sole
sconfitte, che dimostrano la voglia di vincere ogni match, rischiando e non accontentandosi di un possibile pareggio. Inutile sottolineare la pericolosità di questo avversario, in questo caso la classifica parla da sola. Nonostante la prima posizione, il San Salvo non ha mai vinto una partita con più di due gol di scarto, segno di superiorità che forse, in partita, non è mai così netta. Servirà una concentrazione ottimale per cercare di contenere al meglio gli attacchi dei locali, che hanno realizzato 10 reti e ne hanno subite 5. La squadra di Gallicchio era partita benissimo ottenendo 9 punti in 3 partite, grazie ai successi su Borrello, Cupello ed Alba Adriatica. Poi l’inaspettato, ma non troppo, doppio stop contro Vastese ed Avezzano che ha ridimensionato una formazione ormai convinta di poter fare un campionato a parte. Le due sberle sono servite a ricaricare le motivazioni: nelle ultime 3 partite di nuovo 9 punti grazie alle vittorie su Francavilla, Miglianico e Sulmona.

Qualcuno fermi Marinelli. Il bomber del San Salvo ha realizzato 8 dei 10 gol segnati in questa
stagione dai teatini e conduce attualmente la classifica marcatori del campionato di Eccellenza. Le altre 2 reti sono state firmate da Di Ruocco e Di Pietro. 

martedì 21 ottobre 2014

Folgore Sambuceto - Acqua&Sapone Montesilvano 4-2, sei reti e troppo nervosismo

Folgore – Acqua&Sapone Montesilvano 2000 termina 4-2 ma il nervosismo che ha dominato la gara, purtroppo, non si placa dopo il triplice fischio. RM, un ragazzo di diciassette anni, dopo una dubbia provocazione viene schiaffeggiato da un tifoso cinquantenne presente sugli spalti. Un episodio brutto, da non ripetersi mai più. Non è questo il calcio che vogliamo. Non è questo il calcio che insegniamo ai nostri ragazzi. Non è possibile vedere certe scene, né nei campionati maggiori e professionistici e, soprattutto, nei campionati giovanili. Sicuramente l’agonismo e la voglia di crescere a volte superano determinati limiti ma, proprio in questi momenti, occorre che gli adulti con la loro esperienza e con la loro passione unita alla maturità diano il giusto insegnamento e facciano capire quanto sia sbagliato ed ingiusto prevaricarli per se stessi, compagni, avversari ed il calcio in generale. 

Torniamo però, per dovere di cronaca sportiva, alla gara. La Folgore si schiera con Di Bartolomeo in porta, Di Rito, Angelozzi, Di Mascio, Moscardino, Di Bartolomeo, Di Serio, D’Annesse, Mastromarino, Salamone e Di Francesco. Mister Naccarella schiera tra i pali Angelosante, Di Vittorio, Di Pangrazio, Maiorani, Alpi, Buonafortuna, Di Giacomo, Palumbo, Guardiani e Di Giampaolo. Dirige l’incontro Guido Verrocchio di Sulmona.

Gli ospiti iniziano forte e vengono premiati al 20’ con la rete di D’Annesse con uno splendido colpo di tacco al volo su calcio d’angolo. Gli ospiti soffrono e non riescono a trovare il varco giusto. La gara corre però sui binari del nervosismo e Verrocchio inizia quella che poi sarà una lunga lista di ammoniti. Proprio quando però la prima frazione sembra essere degli ospiti, i baby verdeoro mostrano tutto il loro cinismo. D’Alessandro, subentrato a Di Giacomo nervoso, di testa trova il pareggio su calcio d’angolo. Neanche due giri di lancette dopo e grandissima rete di Palumbo con una conclusione dalla trequarti che si insacca sotto la traversa. Folgore – Acqua&Sapone Duemila 1-2.

Il secondo tempo inizia con i padroni di casa in dieci uomini per l’espulsione di Di Serio per parole ingiuriose contro il direttore di gara negli spogliatoi. I viola non si danno per vinti e, innervosendo gli avversari, trovano il pareggio e poi si portano in vantaggio con un calcio di rigore molto dubbio. Nel frattempo le squadre tornano in parità anche numerica per l’espulsione di Di Pangrazio per doppia ammonizione. Nel recupero chiude la partita D’Annesse abile ad insaccare sul rinvio di Angelosante in uscita disperata. La gara termina con la vittoria per la Folgore ma con la sconfitta dello sport e del calcio in generale per i bruttissimi episodi dopo il triplice fischio di Verrocchio.

Folgore Sambuceto – Acqua&Sapone Montesilvano 4-2

Folgore Sambuceto: Di Bartolomeo, Di Rito, Angelozzi, Di Mascio, Moscardino, Di Bartolomeo, Di Serio, D’Annesse, Mastromarino, Salamone e Di Francesco.

Acqua&Sapone Montesilvano: Angelosante, Di Vittorio, Di Pangrazio, Maiorani, Alpi, Buonafortuna, Di Giacomo, Palumbo, Guardiani e Di Giampaolo.

Arbitro: Guido Verrocchio di Sulmona.



giovedì 16 ottobre 2014

Aspettando il Capistrello

Domenica 19 Ottobre l'Acqua&Sapone Calcio 2000 ospiterà il Capistrello di mister Antonio Torti in un match che servirà da riscatto dopo la pesante sconfitta di Pineto. 


Qui Capistrello. Quattro punti in tre partite, questa è la cura Torti dopo l'esonero di Scatena avvenuto il 24 settembre a seguito della sconfitta contro l'Avezzano.
La squadra aquilana ha fatto un mercato di ottimo livello, prendendo quotati giocatori ex serie D per cercare di stupire tutti. Le prime partite sono state però un'altalena di risultati. I primi tre punti sono arrivati alla seconda giornata sul campo dell'Angolana, grazie alla rete realizzata da Di Gaetano, poi quattro incontri senza vittorie sino ad arrivare all'ultimo match contro la Vastese, nel quale gli aquilani hanno superato gli ospiti per 4-2. 


Un ottimo attacco guida i prossimi avversari dell'Acqua&Sapone: Micciché e Di Gaetano, rispettivamente classe '91 e '90, hanno realizzato già 3 gol a testa, mentre sono fermi a 1 De Meis e Di Virgilio. Nonostante 2 partite terminate sullo 0-0, gli aquilani hanno incassato 9 gol in 7 match, mettendo in luce una difesa non proprio imperforabile.



Resoconto Capistrello:
1° Giornata. Capistrello - Cupello 0:0
2° Giornata. Angolana - Capistrello 0:1
3° Giornata. Capistrello - Borrello 3:3
4° Giornata. Avezzano - Capistrello 2:0 (esonero di Scatena)
5° Giornata. Capistrello - Alba Adriatica 0:0 (debutto di Torti come allenatore)
6° Giornata. Miglianico - Capistrello 2:0
7° Giornata. Capistrello - Vastese 4:2




Antonio Di Berardino