venerdì 31 ottobre 2014

Prossimo avversario: il Martinsicuro

Domenica andrà in scena l'undicesima giornata del campionato d'Eccellenza, l'Acqua&Sapone affronterà il Martinsicuro, attuale settima potenza, dopo aver perso tra le mura amiche contro il forte Paterno nel turno infrasettimanale.

Qui Martinsicuro. La squadra di Vagnoni arriva al match di domenica con due vittorie consecutive sul groppone. Se il successo nell'ultima giornata contro il Sulmona per 0-1 non ha particolarmente colpito, ha sicuramente impressionato il precedente match casalingo contro il Miglianico, abbattuto con un sonoro 4-0. Tra le mura amiche i biancazzurri sono stati quasi perfetti, tolto il debutto contro l'Angolana che si è imposta per 4-2. Gli altri incontri all'Alberto Tommolini hanno portato delle belle vittorie contro Cupello e Borrello e l'interessante pareggio pirotecnico contro l'Avezzano, fermato in terra teramana per 2-2.

I difensori di mister Naccarella avranno l'arduo compito di marcare il capocannoniere dell'Eccellenza, Alessio Rosa, che ha realizzato la bellezza di 12 gol in 10 partite. Le due triplette contro Borrello e Miglianico sono il fiore all'occhiello di questo inizio di stagione da incorniciare. Il bomber trentenne ha girato diverse squadre tra le quali Renato Curi e Chieti. Proprio in terra teatina Rosa ha realizzato i suoi primi gol in serie C2, diversi anni prima invece era rimasto a secco col Tolentino e Rovigo Calcio. Con questi 12 gol il bomber teramano può vantare ben 101 reti realizzate tra C2, D, Eccellenza e Promozione. Gli altri gol del Martinsicuro sono arrivati da Tedesci (2), Nepa (2), Valentini, Di Paolo e Porfiri.

Antonio Di Berardino

martedì 28 ottobre 2014

Storia di una giornata infinita

Da anatroccolo a cigno il salto non è mai stato così breve.

Giorni fa ci trovammo a dover scrivere della sconfitta contro il Capistrello, l'ennesima immeritata. Non bastava. Le buone prestazioni dovevano per forza sfociare nei risultati, data la classifica precaria.

Partire per andare a giocare contro la capolista, seppur su un campo neutro - che a livello di tifosi, neutro non era - rappresentava la situazione peggiore che potesse arrivare.
Si sale sull'auto, la concentrazione è visibile sul volto dei ragazzi, non una risata, qualche sorriso, il presidente Vellante augura una buona partita a tutti e con entusiasmo chiede un risultato positivo.
La tensione si stempera: si parla della debacle del Pescara, il possibile esonero di Baroni. Dopo aver pranzato tutti insieme si riparte alla volta di Cupello, ma dopo un paio di chilometri ci si accorge di aver lasciato Del Gallo al ristorante. Al suo ritorno, tra le risate generali, qualcuno gli urla: << bomber, almeno oggi facci vincere>>, nulla di più azzeccato.
Sul campo veniamo accolti benevolmente dai dirigenti del San Salvo. Noi addetti stampa non ci azzardiamo ad entrare nello spogliatoio durante il discorso del mister, eppure da fuori alcune parole echeggiano come sentenza: "abbiamo bisogno di questa vittoria, dimostriamo a tutti chi siamo veramente, vinciamo per noi stessi". Mi procuro una pettorina per stare in campo durante la partita, mentre la squadra esegue il consueto riscaldamento. All'ingresso delle due formazioni in campo il pubblico inizia a supportare i proprio beniamini, tutto fa presagire ad un'altra giornata difficile.

Il primo tempo è bellissimo: entrambe le squadre hanno nitide palle gol, ma alla fine la sblocchiamo noi, proprio con Del Gallo. I tifosi del San Salvo iniziano a prendersela con i nostri giocatori, urlandogli di tutto. La ripresa scorre via con una lentezza assurda, più le volte che estraggo il telefono per vedere l'ora che impugnare la macchinetta per scattare foto ai giocatori. Penso che il pari ci possa andare bene, ma la difesa regge, non concede nulla, i centrocampisti pressano a tutto campo e gli attaccanti tornano a dare una mano. Cinque minuti di recupero passano senza patemi, i tre punti sono nostri.
Mister Naccarella, nell'intervista di fine gara, dice che possiamo giocarcela con tutti. Noi già lo sapevamo, forse qualcun altro inizierà finalmente a crederci. Non che ne avessimo bisogno, ma molti ci consideravano i brutti anatroccoli dell'Eccellenza. Invece il cigno Acqua&Sapone ha mostrato tutta la sua bellezza.

Antonio Di Berardino

Arriva il Paterno, vecchia volpe del campionato

Per la 10^giornata del campionato di Eccellenza, turno infrasettimanale, l'Acqua&Sapone, di Giuseppe Naccarella,affronta il Paterno, reduce dalla vittoria di domenica sulla Vastese. Attualmente, l'undici allenato da Fabio Iodice occupa la terza posizione di classifica, a soli 3 punti dal Pineto capolista. 4-2-3-1 o 4-3-3 i sistemi di gioco adottati dal tecnico nerazzurro che, in difesa, può contare sull'esperienza di gente come Celli e Albertazzi,entrambi ex Avezzano, e di Vernile, tra i migliori difensori della passata stagione con il Capistrello targato Scatena. L'asse di centrocampo sposa l'esperienza di Marangon, ex calciatore di Serie D, attualmente ai box per infortunio, e la verve dell'altro ex biancoverde Iommetti. Senza dimenticare le doti del giovane Santucci, classe '96, e del mediano Tuzi Massimiliano, anch'egli ex calciatore di Serie D, conosciuto dal tecnico Iodice per averlo allenato nel Civitella Roveto.

Probabilmente, la miglior espressione del Paterno si ha li davanti, grazie alla coppia Aquino-Bolzan. Il calciatore campano, sinora, ha messo a segno 7 reti; meglio di lui hanno fatto solo Rosa e Marinelli. Curriculum di prestigio quello dell'argentino Bolzan che in carriera vanta circa 70 presenze in Serie D, distribuite con le maglie di Civitanovese, Teramo, Celano E Grottammare; da segnalare, sempre per Bolzan, le 5 stagioni di Eccellenza con le casacche di L'Aquila, Fermana e Sulmona.

Il cammino del Paterno:
1^giornata 06-09-14 Paterno — Torrese 1-2
2^giornata 14-09-14 Montorio 88 — Paterno 0-4
3^giornata 21-09-14 Paterno — RC Angolana 2-0
4^giornata 24-09-14 Borrello — Paterno 0-0
5^giornata 28-09-14 Paterno — Cupello 0-0
6^giornata 05-10-14 Avezzano — Paterno 0-3
7^giornata 12-10-14 Paterno — Alba Adriatica 1-0
8^giornata 19-10-14 Miglianico — Paterno 1-1
9^giornata 26-10-14 Paterno — Vastese 1902 1-0
Francesco Scamurra

lunedì 27 ottobre 2014

Juniores D'Elite, L'Acqua & Sapone si impone contro il Sant'Anna

Nella quinta giornata del Girone B del campionato Juniores D'Elite, l'Acqua & Sapone vince per 3-0 contro il Sant'Anna. Grazie alle reti di Di Giacomo, Di Giampaolo e D'Alessandro i ragazzi di Mister Naccarella ottengono i primi tre punti in campionato (dopo le quattro sconfitte rimediate nelle prime quattro giornate) e nel prossimo turno affronteranno in trasferta il River Casale.

La gara. I padroni di casa guidati da mister Naccarella scendono in campo con Angelosante tra i pali; Di Vittorio, Cabras, Maiorani, Micolucci, Alpi, Di Giampaolo, Di Giacomo G., Di Giacomo A., Guardiani, D’Alessandro. Rispondono gli ospiti schierando Sciamanna in porta; Palmarini, Giannunzio, Muffo, Sciarrelli, Picciani, Melillo, Consorte, Di Francesco, Simonicca, Palumbo.

Calcio d’inizio per gli ospiti. Sin dai primi minuti è l'Acqua & Sapone ad essere più intraprendente ed al 3' arriva il primo tentativo con una conclusione di Guardiani che si spegne sul fondo. Al 18’ lo stesso Guardiani si rende ancora pericoloso con un tiro che sorvola di poco la traversa. Dopo vari tentativi i padroni di casa troveranno il meritato vantaggio al 27 grazie a capitan Di Giacomo G., abile ad insaccare di testa un calcio d'angolo battuto da Di Giampaolo. La prima frazione di gioco si conclude così sul punteggio di 1-0.

Nella ripresa il copione della gara non cambia e dopo soli 180 secondi i padroni di casa potrebbero
 raddoppiare con Di Giampaolo che però, solo contro Sciamanna, spara alto. Lo stesso numero 7 verdeoro però saprà rifarsi sette minuti più tardi quando, su azione di ripartenza, di nuovo solo contro Sciamanna lo salta e sigla la rete del 2-0. Al 15’ i locali trovano anche la terza marcatura grazie a D'Alessandro che insacca di testa una punizione di Di Giacomo A. Il primo vero tentativo della formazione ospite  arriverà solo al 38 con una conclusione di Di Francesco bloccata senza problemi Angelosante. Termina così 3-0 allo stadio Galileo Speziale di Montesilvano il match fra Acqua&Sapone Calcio 2000 e Sant’Anna Chieti.


ASD 2000 CALCIO ACQUA&SAPONE - SANT’ANNA CHIETI 3-0

ASD 2000 CALCIO ACQUA & SAPONE: Angelosante, Di Vittorio, Cabras, Maiorani, Micolucci, Alpi, Di Giampaolo (35' st. Maione) , Di Giacomo G., Di Giacomo A. (35' st. Gianni), Guardiani, D’Alessandro.

SANT'ANNA CHIETI: Sciamanna, Palmarini, Giannunzio, Muffo, Sciarrelli, Picciani, Melillo, Consorte (6' st. Bargomi), Di Francesco, Simonicca (22' st. Valentini), Palumbo (4' st. Gramazio).

RETI: 27’ pt. Di Giacomo G., 10’st. Di Giampolo, 15 st. D’Alessandro.

AMMONITI: 19’ pt. Di Giampolo (A), 1’ st. Di Giacomo G. (A) 


di Andrea Ferrante

venerdì 24 ottobre 2014

Editoriale: 'Non è il male né la botta ma purtroppo il livido'

Non sono le due sconfitte di Pineto e Capistrello a far male. Non sono gli errori arbitrali a scuotere i verdeoro in questi sette giorni. Lunedì sera nel più importante campionato giovanile regionale, la Juniores d'Elite, i ragazzi di mister Naccarella hanno perso una partita molto nervosa sul campo della Folgore Sambuceto. I ventidue giovani hanno messo in campo tutto l'agonismo e la voglia di crescere e giocare con espulsi ed ammoniti da ambo le parti (nonostante i richiami continui dalla panchina dei due allenatori). Il pubblico sugli spalti, composto per la maggior parte da genitori, hanno incitato i propri ragazzi facendosi prendere fin troppo dalla foga. Fin qui tutto normale, o quasi. 


Dopo il fischio finale però, la situazione è degenerata. Non tanto sul terreno di gioco, con i ragazzi spediti in fretta e furia sotto la doccia, ma sugli spalti. RM un ragazzo di 17 anni, dopo una dubbia provocazione, è stato malmenato con schiaffi e pugni da un tifoso locale 50enne, padre di due ragazzi teatini. Una scena orribile, di difficile descrizione. Subito separati, RM è stato letteralmente portato di forza negli spogliatoi per mettere del ghiaccio sul volto segnato dalla colluttazione.  'Non è il male ne la botta ma purtroppo il livido' a fa rimanere, come dice una canzone. Si sa che i ragazzi si fanno trascinare dall'agonismo, dalla voglia di crescere e di diventare un giorno calciatori. Sì diventare un giorno perché, si badi bene, ancora non lo sono. Sono adolescenti che stanno rincorrendo un sogno dietro un pallone e non professionisti o campioni da idolatrare. A loro è concesso sbagliare ma è proprio nel momento dell'errore che devono subentrare gli adulti. Questi ultimi con la loro maturità, passione ed esperienza devono porre i cosiddetti limiti, educarli e fargli capire gli sbagli ed insegnare a non riperterli. Così facendo si continua ad insegnare un calcio malato, figlio della violenza e di valori tutt'altro che sportivi. Non si può pretendere che le cose cambino se non si è parte del cambiamento. Non si possono pretendere grandi rivoluzioni se non siamo noi in primis nel nostro piccolo a farle. Non è questo il calcio che vogliamo. Non è questo il calcio che insegniamo ai nostri ragazzi. Non è possibile vedere certe scene, né nei campionati maggiori e professionistici e, soprattutto, nei campionati giovanili culla dello sport e degli sportivi del futuro


Lunedì a Sambuceto ad uscire sconfitto, dopo il verdetto del campo, è lo sport in generale con i suoi valori, diventati ormai quasi una chimera.


Le statistiche del prossimo avversario: il San Salvo


Domenica 26 Ottobre l’Acqua&Sapone Montesilvano 2000 di mister Naccarella farà visita al San Salvo di mister Gallicchio, attuale capolista assieme al Pineto.

Qui San Salvo. I teatini vedono bianco o nero: in otto apparizioni ben sei vittorie e due sole
sconfitte, che dimostrano la voglia di vincere ogni match, rischiando e non accontentandosi di un possibile pareggio. Inutile sottolineare la pericolosità di questo avversario, in questo caso la classifica parla da sola. Nonostante la prima posizione, il San Salvo non ha mai vinto una partita con più di due gol di scarto, segno di superiorità che forse, in partita, non è mai così netta. Servirà una concentrazione ottimale per cercare di contenere al meglio gli attacchi dei locali, che hanno realizzato 10 reti e ne hanno subite 5. La squadra di Gallicchio era partita benissimo ottenendo 9 punti in 3 partite, grazie ai successi su Borrello, Cupello ed Alba Adriatica. Poi l’inaspettato, ma non troppo, doppio stop contro Vastese ed Avezzano che ha ridimensionato una formazione ormai convinta di poter fare un campionato a parte. Le due sberle sono servite a ricaricare le motivazioni: nelle ultime 3 partite di nuovo 9 punti grazie alle vittorie su Francavilla, Miglianico e Sulmona.

Qualcuno fermi Marinelli. Il bomber del San Salvo ha realizzato 8 dei 10 gol segnati in questa
stagione dai teatini e conduce attualmente la classifica marcatori del campionato di Eccellenza. Le altre 2 reti sono state firmate da Di Ruocco e Di Pietro. 

martedì 21 ottobre 2014

Folgore Sambuceto - Acqua&Sapone Montesilvano 4-2, sei reti e troppo nervosismo

Folgore – Acqua&Sapone Montesilvano 2000 termina 4-2 ma il nervosismo che ha dominato la gara, purtroppo, non si placa dopo il triplice fischio. RM, un ragazzo di diciassette anni, dopo una dubbia provocazione viene schiaffeggiato da un tifoso cinquantenne presente sugli spalti. Un episodio brutto, da non ripetersi mai più. Non è questo il calcio che vogliamo. Non è questo il calcio che insegniamo ai nostri ragazzi. Non è possibile vedere certe scene, né nei campionati maggiori e professionistici e, soprattutto, nei campionati giovanili. Sicuramente l’agonismo e la voglia di crescere a volte superano determinati limiti ma, proprio in questi momenti, occorre che gli adulti con la loro esperienza e con la loro passione unita alla maturità diano il giusto insegnamento e facciano capire quanto sia sbagliato ed ingiusto prevaricarli per se stessi, compagni, avversari ed il calcio in generale. 

Torniamo però, per dovere di cronaca sportiva, alla gara. La Folgore si schiera con Di Bartolomeo in porta, Di Rito, Angelozzi, Di Mascio, Moscardino, Di Bartolomeo, Di Serio, D’Annesse, Mastromarino, Salamone e Di Francesco. Mister Naccarella schiera tra i pali Angelosante, Di Vittorio, Di Pangrazio, Maiorani, Alpi, Buonafortuna, Di Giacomo, Palumbo, Guardiani e Di Giampaolo. Dirige l’incontro Guido Verrocchio di Sulmona.

Gli ospiti iniziano forte e vengono premiati al 20’ con la rete di D’Annesse con uno splendido colpo di tacco al volo su calcio d’angolo. Gli ospiti soffrono e non riescono a trovare il varco giusto. La gara corre però sui binari del nervosismo e Verrocchio inizia quella che poi sarà una lunga lista di ammoniti. Proprio quando però la prima frazione sembra essere degli ospiti, i baby verdeoro mostrano tutto il loro cinismo. D’Alessandro, subentrato a Di Giacomo nervoso, di testa trova il pareggio su calcio d’angolo. Neanche due giri di lancette dopo e grandissima rete di Palumbo con una conclusione dalla trequarti che si insacca sotto la traversa. Folgore – Acqua&Sapone Duemila 1-2.

Il secondo tempo inizia con i padroni di casa in dieci uomini per l’espulsione di Di Serio per parole ingiuriose contro il direttore di gara negli spogliatoi. I viola non si danno per vinti e, innervosendo gli avversari, trovano il pareggio e poi si portano in vantaggio con un calcio di rigore molto dubbio. Nel frattempo le squadre tornano in parità anche numerica per l’espulsione di Di Pangrazio per doppia ammonizione. Nel recupero chiude la partita D’Annesse abile ad insaccare sul rinvio di Angelosante in uscita disperata. La gara termina con la vittoria per la Folgore ma con la sconfitta dello sport e del calcio in generale per i bruttissimi episodi dopo il triplice fischio di Verrocchio.

Folgore Sambuceto – Acqua&Sapone Montesilvano 4-2

Folgore Sambuceto: Di Bartolomeo, Di Rito, Angelozzi, Di Mascio, Moscardino, Di Bartolomeo, Di Serio, D’Annesse, Mastromarino, Salamone e Di Francesco.

Acqua&Sapone Montesilvano: Angelosante, Di Vittorio, Di Pangrazio, Maiorani, Alpi, Buonafortuna, Di Giacomo, Palumbo, Guardiani e Di Giampaolo.

Arbitro: Guido Verrocchio di Sulmona.



giovedì 16 ottobre 2014

Aspettando il Capistrello

Domenica 19 Ottobre l'Acqua&Sapone Calcio 2000 ospiterà il Capistrello di mister Antonio Torti in un match che servirà da riscatto dopo la pesante sconfitta di Pineto. 


Qui Capistrello. Quattro punti in tre partite, questa è la cura Torti dopo l'esonero di Scatena avvenuto il 24 settembre a seguito della sconfitta contro l'Avezzano.
La squadra aquilana ha fatto un mercato di ottimo livello, prendendo quotati giocatori ex serie D per cercare di stupire tutti. Le prime partite sono state però un'altalena di risultati. I primi tre punti sono arrivati alla seconda giornata sul campo dell'Angolana, grazie alla rete realizzata da Di Gaetano, poi quattro incontri senza vittorie sino ad arrivare all'ultimo match contro la Vastese, nel quale gli aquilani hanno superato gli ospiti per 4-2. 


Un ottimo attacco guida i prossimi avversari dell'Acqua&Sapone: Micciché e Di Gaetano, rispettivamente classe '91 e '90, hanno realizzato già 3 gol a testa, mentre sono fermi a 1 De Meis e Di Virgilio. Nonostante 2 partite terminate sullo 0-0, gli aquilani hanno incassato 9 gol in 7 match, mettendo in luce una difesa non proprio imperforabile.



Resoconto Capistrello:
1° Giornata. Capistrello - Cupello 0:0
2° Giornata. Angolana - Capistrello 0:1
3° Giornata. Capistrello - Borrello 3:3
4° Giornata. Avezzano - Capistrello 2:0 (esonero di Scatena)
5° Giornata. Capistrello - Alba Adriatica 0:0 (debutto di Torti come allenatore)
6° Giornata. Miglianico - Capistrello 2:0
7° Giornata. Capistrello - Vastese 4:2




Antonio Di Berardino

Editoriale: chi ha tempo non aspetti tempo


Superata la bruciante sconfitta avvenuta domenica a Pineto, è ora di fare alcune considerazioni sull'andamento dei montesilvanesi.

<<C'è un solo modo di dimenticare il tempo: impiegarlo>>. Quando Charles Baudelaire
pronunciava questo aforisma sicuramente non si riferiva al momento dell'Acqua&Sapone, eppure su questa base la squadra di mister Naccarella deve ripartire.

Come già stato scritto, a Pineto i verde oro non sono riusciti a raccogliere ciò che hanno seminato, dominando il primo tempo ed incassando il gol proprio allo scadere, stile Francavilla per capirci. Il fattore concentrazione ha bisogno appunto di "tempo" per migliorare, vista la tendenza a concedere con troppa facilità gli ultimi minuti agli avversari. Nella ripresa, purtroppo, il ritmo gara degli uomini di Naccarella è sceso con un Pineto più sicuro di sé e voglioso di dimostrare la propria forza davanti ai tifosi. Possiamo comunque sottolineare come sfortuna e decisioni arbitrali più che dubbie abbiano inciso sul risultato finale, un 3-0 davvero troppo pesante. Di aspetti positivi se ne sono visti: Sparvoli si sta ben reintegrando in gruppo e già domenica ha destato un'ottima impressione, correndo per tutto il rettangolo di gioco e saltando ripetutamente i marcatori avversari. Dopo più di un mese, Corti è tornato in campo, garantendo un'alternativa in più alle scelte del mister.

Insomma, ci sono tutti i presupposti per ripartire. A l'Ugo Foscolo arriverà il Capistrello, dodicesimo in classifica e forte della vittoria ottenuta domenica contro la Vastese. È un motivo in più per dimostrare il proprio valore, un'occasione più unica che rara per far capire agli avversari di che pasta siamo fatti.

Non è sicuramente l'ultima spiaggia ma un'opportunità che non si può sprecare. E l'orologio del campionato di Eccellenza gira rapidamente, più di quanto anche Baudelaire si potesse aspettare.

Antonio Di Berardino


domenica 12 ottobre 2014

L'Acqua & Sapone non raccoglie quanto seminato: vince il Pineto 3-0


Nella settima giornata del Campionato D'Eccellenza L'Acqua & Sapone perde per 3-0 sul campo del Pineto. Grazie alla doppietta di Nardone ed alla rete su rigore di Colacioppo i ragazzi di mister Ciarrocchi regolano i verdeoro di mister Naccarella e si portano a 15 punti in classifica. Sconfitta forse troppo pesante per un' Acqua & Sapone che non ha demeritato, disputando un'ottima gara soprattutto nella prima frazione. Nel prossimo turno i montesilvanesi affronteranno in casa il Capistrello mentre il Pineto farà visita al Cupello.

La gara. I padroni di casa guidati da mister Ciarrocchi scendono in campo con Fanti in porta; Assogna Davide, Barone, Rachini, Stacchiotti, Assogna Giorgio, Colleluori, Colacioppo, Maloku, Vespa, Nardone. Risponde l'Acqua & Sapone di Mister Naccarella schierando Pompei a difesa dei pali; Fidanza di Pancrazio, Di Biase, Di Lisio, Buonafortuna, Erasmi, De Leonardis, Di Donato, Sparvoli, Mimola, Marrone. Dirige l'incontro D'Amore della sezione di Sulmona coadiuvato da D'Ovidio della sezione di Lanciano e Ciocca della sezione de L'Aquila.

Il primo squillo della gara è del Pineto: al 3' con Nardone, da posizione defilata prova il sinistro con la sfera bloccata in presa bassa da Pompei. La risposta dei montesilvanesi arriva al 7' con un destro di De Leonardis dal limite dell'area, sfera deviata e raccolta agevolmente da Fanti. Grosso brivido per gli ospiti al 10' quando Pompei controlla male un retropassaggio di Erasmi e si trova costretto ad un interevento in scivolata. La prima grande occasione del match è per i verdeoro ed arriva al 20': una punizione di Di Biase dalla trequarti di destra trova Di Donato pronto a colpire di testa ma la sua conclusione non inquadra i pali di Fanti. Acqua & Sapone ancora pericolosa tre minuti più tardi: una conclusione di Mimola da distanza ravvicinata viene respinta da Assogna Giorgio, sulla ribattuta si avventa Di Donato che, a botta sicura e da pochi passi, si fa ribattere la conclusione da una scivolata provvidenziale di Assogna Davide. Molto più reattivi e vivaci gli ospiti che al 39' vanno ancora vicini alla rete con un tiro di Sparvoli da posizione defilata salvato in angolo da Fanti. Nei minuti finali del primo tempo il Pineto esce dal guscio ed al 42' ha una grossa opportunità per portarsi in vantaggio con Nardone che dopo un dribbling ai danni di Fidanza Di Pancrazio prova il destro angolato ma Pompei è bravissimo a respingere in tuffo. La pressione dei padroni di casa cresce e tre minuti più tardi Nardone parte sul filo del fuorigioco e, solo contro Pompei, non fallisce la rete dell'1-0. Termina così il primo tempo fra Pineto ed Acqua & Sapone e Pineto con i padroni di casa in vantaggio per 1-0.

Nella seconda frazione è il Pineto a partire meglio ed al 7' costruisce un importante occasione con Colleluori che con un dribbling si libera di Buonafortuna e conclude a rete ma un altro gran riflesso di Pompei gli nega la gioia della rete. L'Acqua & Sapone non ci sta e prova a reagire al 16' con una conclusione dalla distanza di Sparvoli che chiama Fanti alla parata in tuffo. I padroni di casa cercano di giocare di rimessa ed in contropiede si rendono più volte pericolosi. Al 17' il solito Nardone, lanciato in campo aperto entra in area e conclude di sinistro, Pompei blocca a terra. Passano dieci minuti ed il Pineto trova la rete del raddoppio: De Leonardis atterra Maloku in area, D'Amore non ha dubbi e concede il penalty per i padroni di casa. Sul dischetto va Colacioppo che spiazza Pompei e fissa il punteggio sul 2-0. I ragazzi di mister Ciarrocchi continuano a premere sull'acceleratore ed al 39' arriva anche il tris con il solito Nardone che in azione di contropiede batte Pompei siglando la doppietta personale ed il 3-0 per il Pineto. Negli ultimi minuti gli ospiti provano a riaffacciarsi in avanti con la forza dell'orgoglio ed al 43' protestano per un intervento (apparso per la verità netto) di mano in area di Assogna Davide non sanzionato da D'Amore. E' l'ultima emozione del match: allo stadio “M. Pavone” il Pineto supera l'Acqua & Sapone per 3-0.

PINETO CALCIO – ACQUA & SAPONE DUEMILA MONTESILVANO 3-0

Reti: 45' pt., 39' st. Nardone, 27' st. rig. Colacioppo.

Pineto Calcio: Fanti, Assogna Davide, Barone, Rachini, Stacchiotti, Assogna Giorgio, Colleluori (47' st. Ferretti), Colacioppo, Maloku (45' st. Rastelli), Vespa, Nardone (40' st. Falasca). A disposizione: Mariani, Assogna Lorenzo, Teccarelli, Peppoloni. All. Ciarrocchi.

Acqua & Sapone Duemila Montesilvano: Pompei, Fidanza di Pancrazio, Di Biase, Di Lisio (21' st. Corti), Buonafortuna, Erasmi, De Leonardis, Di Donato, Sparvoli, Mimola, Marrone (30' st. Piccioni). A disposizione: D'Orazio, Di Giacomo, Guardiani, Del Sole, Maiorani. All. Naccarella.

Direttore di gara: D'Amore della sezione di Sulmona coadiuvato da D'Ovidio della sezione di Lanciano e Ciocca della sezione de L'Aquila.

Ammoniti Pineto Calcio: Stacchioni , Barone, Rachini.

Ammoniti Acqua & Sapone Duemila: Di Donato, Sparvoli.
di Andrea Appicciutoli

venerdì 10 ottobre 2014

Editoriale: sognare non costa nulla


Signori, non stiamo parlando di un nuovo film americano con budget insostenibile. Non è nemmeno la solita frase fatta per iniziare un discorso ottimistico perché l'Acqua&Sapone quest'anno ci crede davvero, non solo nelle parole ma anche nei fatti.

Il primo successo è stato raggiunto domenica scorsa contro il Sulmona, occorrerebbe dire finalmente. In realtà, non abbiamo mai visto una squadra che non potesse vincere.
Partiamo, come sempre, dall'inizio: debutto contro l'Avezzano, sconfitta di misura ma tanto gioco e occasioni, contro quella che tutti definiscono l'ammazza campionato. Colpa delle assenze degli ospiti, dicevano, senza dare meriti a mister Naccarella. Si va a Martinsicuro, attuale quinta potenza dell'Eccellenza, e si pareggia con merito rischiando anche di vincerla. Ancora poca gloria per i monstesilvanesi che poi impattano con la Vastese in un match scoppiettante che lascia qualche rimpianto, vista la doppia inferiorità numerica degli ospiti. Successivamente si va a Francavilla, anche qui con un malsano scetticismo, pronti a prendere una dolorosa imbarcata da chi deve o vuole salire in Serie D - non scordiamoci che l'A&S parte per salvarsi - ma che in partita, tolti i primi 15', fa una fatica incredibile nel creare occasioni da gol e la sblocca a tempo scaduto solo per deconcentrazione ospite, che costa purtroppo un 1-0 che fa male più nella testa che nelle gambe.

Il resto è roba recente, il pareggio contro il Miglianico per 1-1 con un secondo tempo di rara intensità e la vittoria casalinga contro un Sulmona che non ha creato mezza palla gol.
Anche oggi, a due giorni dal match contro il quotato Pineto, tutti ci danno per sfavoriti, tutti pensano di poterci prendere a pallonate, dopo che l'anno scorso ci salvarono gli spareggi playout. Il dato di fatto è che l'Acqua&Sapone ha perso solo due delle sei partite, tra l'altro con risultati sfavorevoli di misura, con prestazioni che hanno reso orgogliosi presidente e staff.

In fondo non stiamo girando un colossal americano, non stiamo andando contro un iceberg anzi, la nave capitanata da Giuseppe Naccarella vede un profondo e sereno orizzonte, pronti ad attraccare - ed attaccare - a Pineto.

Tutto sommato, sognare non costa nulla.

Antonio Di Berardino

giovedì 9 ottobre 2014

Nella tana del Pineto

Domenica 12 Ottobre l’Acqua & Sapone Calcio 2000 farà visita alla capolista Pineto con la consapevolezza di dover affrontare una delle squadre meglio attrezzate di questo campionato.

Qui Montesilvano. Gli uomini di mister Naccarella arrivano all'incontro consapevoli dei proprio mezzi. La vittoria contro il Sulmona ha confermato quanto di buono si era già visto nei precedenti match, con un De Leonardis in gran forma ed una difesa sempre più solida.

Qui Pineto. La squadra di mister Ciarrocchi ha vinto le tre partite casalinghe segnando la bellezza di otto gol e subendone solo due. L’ultimo incontro ha visto i teramani impattare per 0-0 sul campo dell’Angolana, manifestando così un problema in trasferta, dati i soli tre pareggi in tre incontri. Tutto sommato, però, il Pineto costituisce la maggiore minaccia in Eccellenza, specie tra le mura amiche.

Non c’è un vero e proprio uomo da tenere sotto occhio visto che il Pineto è una cooperativa del gol: dopo sei giornate, il capocannoniere dei teramani è Colacioppo con due reti. Seguono Maloku, Assogna, Vespa, Nardone, Peppoloni, Falasca e Rachini, tutti fermi ad una sola marcatura.



Servirà una grande prestazione per fermare i padroni di casa che cercheranno a tutti i costi di mantenere la prima posizione in classifica.


Antonio Di Berardino

lunedì 6 ottobre 2014

Juniores D'Elite, l'Acqua & Sapone 2000 cade contro il Cupello

Nella seconda giornata del girone B del campionato Juniores D'Elite l'Acqua & Sapone Duemila perde in casa 1-2 contro il Cupello. Dopo l'iniziale vantaggio ospite firmato Fizzani, i verdeoro riescono a pareggiare con D'Alessandro ma nella ripresa un rigore trasformato da Tucci sancisce il successo della squadra di Carlucci. Nella prossima giornata i ragazzi di mister Naccarella affronteranno in trasferta il Francavilla.

La gara. I padroni di casa guidati da mister Naccarella scendono in campo con Angelosante a difesa dei pali; Di Vittorio, Fidanza, Maiorani, Giannetta, Alpi, Di Giampaolo, Di Giacomo Gianmarco, Di Giacomo Agostino Luca, Guardiani, D'Alessandro. Rispondono gli ospiti di mister Carlucci schierando Tascione in porta; Fantini, Antenucci N., Antenucci A., Cinquina, Manni, Marchioli, Rossi, Di Croce, Fizzani, Tucci.

Calcio d'avvio battuto agli ospiti. La prima occasione da rete è per il Cupello: al 7' Marchioli dai 25 metri trova un gran destro al volo che centra la parte superiore della traversa per poi spegnersi sul fondo. La reazione dei padroni di casa arriva al 14' con una conclusione dal limite di Maiorani bloccata in presa da Tascione. Passano quattro minuti ed il Cupello si porta in vantaggio: dopo una buona giocata sulla fascia, Manni crossa per Fizzani che nel cuore dell'area piccola non può fallire la rete dell'1-0. La formazione ospite si rende pericolosa anche su palla da fermo al 31' quando Tucci batte una punizione dal limite, destro bloccato in presa da Angelosante. Al 35' l'Acqua & Sapone prova a riaffacciarsi in avanti: D'Alessandro dalla destra crossa in area, il pallone non trova nessun compagno libero ma Marchioli sbaglia il rinvio svirgolando il pallone ma Tascione riesce a recuperare evitando guai peggiori. Qualche minuto più tardi i verdeoro ci provano anche dalla distanza con Gianmarco Di Giacomo, conclusione centrale e bloccata da Tascione. Con il passare dei minuti la pressione dei padroni di casa cresce ed al 40' arriva la rete del pareggio grazie a D'Alessandro che in tap-in insacca una respinta corta di Tascione. I ragazzi di mister Naccarella cercano anche di trovare la rete del sorpasso ed al 45' si rendono pericolosi con un destro di Di Giampaolo dalla lunga distanza, pallone neutralizzato in due tempi da Tascione. Si chiude così il primo tempo sul risultato di primo tempo.

Nella ripresa i padroni di casa partono meglio: al 4' Gianmarco di Giacomo suggerisce in area per Agostino Luca Di Giacomo che prova il destro ad incrociare ma il suo tentativo si spegne sul fondo. La risposta del Cupello arriva dieci minuti più tardi con una conclusione dalla distanza di Tucci, pallone alto sopra i pali di Angelosante. Sugli sviluppi dell'azione successiva l'Acqua & Sapone sciupa una grande occasione per portarsi in vantaggio con Gianmarco Di Giacomo che a pochi passi dalla porta si fa respingere la conclusione da Tascione in uscita. Il portiere ospite sarà protagonista ancora al 18' quando prima respinge una punizione dal limite di Di Giampaolo e poi si fa trovare pronto anche sul tentativo successivo di Agostino Luca Di Giacomo. Nonostante siano i padroni di casa a creare le occasioni migliori, è il Cupello che si riporta avanti al 20' grazie ad un rigore trasformato da Tucci e generato da un fallo di Angelosante (il portiere sarà anche ammonito nell'occasione). L'Acqua & Sapone non ci sta e prova a reagire al 34' con una punizione di Maione (appena subentrato a Guardiani) ma il suo destro è centrale e viene bloccato da Tascione. La vera occasione per pareggiare arriva al 43': D'Alessandro si presenta a tu per tu con Tascione e prova a concludere a rete ma il numero 1 ospite intercetta la conclusione; sulla ribattuta si avventa Chiavaroli che a botta sicura si vede chiudere lo specchio della porta da un prodigioso riflesso dello stesso Tascione. E' l'ultima emozione del match, allo stadio “Galileo Speziale” di Montesilvano il Cupello batte l'Acqua & Sapone per 2-1.

ACQUA & SAPONE DUEMILA MONTESILVANO – CUPELLO 1-2

RETI: 18' pt. Fizzani (C ), 40' pt. D'Alessandro (A), 20' st. rig. Tucci (C )

ACQUA & SAPONE DUEMILA MONTESILVANO: Angelosante, Di Vittorio, Fidanza, Maiorani (22' st. Chiavaroli), Giannetta (25' pt. Micolucci), Alpi, Di Giampaolo (26' st. Gianni), Di Giacomo Gianmarco, Di Giacomo Agostino Luca, Guardiani (33' st. Maione), D'Alessandro. A disposizione: Coppa, Micolucci, Cabras, Chaivaroli, Maione, Mincone, Gianni. All. Naccarella.

CUPELLO: Tascione, Fantini, Antenucci N. (12' st. Luziano), Antenucci A., Cinquina, Manni, Marchioli, Rossi, Di Croce (45' pt. Ferrara), Fizzani (42' st. Coppola), Tucci (40' st. Ricciardi). A disposizione: Di Francesco, Ricciardi, Ferrara, Coppola, Gubbiani, Luziano. All. Carlucci.

AMMONITI: 27' pt. Rossi (C ), 20' st. Angelosante (A), 35' st. Di Giacomo Gianmarco (A), 37' st. Fizzani (C ).