giovedì 23 aprile 2015

Domatori del proprio destino!

Il destino, durante le nostre vite, sembra prendersi gioco di noi. A volte sembra quasi divertirsi e farci pensare come sia possibile che un determinato evento, episodio o circostanza accadano proprio a noi in quel determinato momento. Ancora una volta il crocevia del Montesilvano Acqua&Sapone passa per il match con il Cupello.

Partiamo per gradi. Con il termine destino ci si riferisce a un insieme d'inevitabili eventi che accadono secondo una linea temporale soggetta alla necessità e che portano ad una conseguenza finale prestabilita. Nell’antichità il termine destino era sostituito dal ‘Fato’: figlio del Caos e della Notte, nessun uomo e nemmeno gli dei ne potevano sottrarsi e persino Giove non ne era che un mero esecutore. La concezione dell’invincibilità del Fato cambiò nel linguaggio moderno uguagliandolo e quasi sostituendolo con il termine destino. Il destino, a differenza del Fato, può essere cambiato dall’uomo. Ecco quindi che, tornando al presente, il Montesilvano Acqua&Sapone ha l’occasione di essere padrone del proprio futuro. Non importano i risultati dagli altri campi e da altre categorie. Oggi, nel bene o nel male, si scriverà la storia di una società si giovane e spensierata ma si esperta e cinica composta da gente unita dalla passione per il calcio. Il verdetto del campo, qualunque esso sia, sarà il frutto di una stagione di sacrifici, di sudore, di gioie e di dolori. Una partita con dentro mille partite, una partita con dentro mille emozioni per chi per il calcio vive. Questo è il match di oggi con il Cupello, questo è il Montesilvano Acqua&Sapone. Oggi scriviamo la nostra storia e il nostro destino!
Share: