lunedì 18 maggio 2015

A mente fredda


A mente fredda, perché probabilmente non ci si rende conto subito di quello che si è fatto.

Complimenti al fattore M che colpisce nel primo tempo, raddoppia ad inizio ripresa e chiude i conti nel momento più difficile: Musto, Minutolo e Marrone, eroi per un giorno nel giorno che vale un anno.

Complimenti a tutta la rosa dell’Acqua&Sapone: a chi ha giocato e corso allo sfinimento, a chi è rimasto seduto in panchina a soffrire e a chi ha dovuto sopportare l’esclusione dal campo e ha finito la voce per sostenere i suoi compagni dagli spalti.

Complimenti al presidente Corneli e alla famiglia Vellante, perché non è mai semplice centrare l’obiettivo prefissato e mantenere economicamente una squadra a questi livelli. Ma si sa, i sacrifici pagano.

Complimenti a tutta la dirigenza di questa società, dai vice presidenti ai magazzinieri, per la passione profusa e per la voglia di crederci in ogni momento, anche quando le situazioni sono state sfavorevoli.

Complimenti ai tifosi: che siano genitori dei calciatori o parenti, anche alla lontana, ieri sono stati il dodicesimo uomo in campo e il loro supporto ha contato, non poco.

Complimenti, da parte dell’ufficio stampa, a chi ci ha sostenuto sui social network. Siete uno dei motivi che ci spinge ad andare avanti su questa strada, migliorando giorno dopo giorno.

Complimenti ad Antonio D’Ambrosio, Tonino Capogna per tutti noi, per il lavoro eccezionale che svolge e per la simpatia che ci ha trasmesso in questa stagione.

Complimenti al bomber Del Gallo, non solo per la sua immensa vena realizzativa, ma anche per la salvezza raggiunta con gli allievi regionali. Un successone.

Complimenti al vice allenatore Fioretti, non solo per il discorso di ieri, ma per la serietà e la professionalità di un incarico mai semplice e banale.

Complimenti al mister Giuseppe Naccarella, persona speciale e valore aggiunto di questa società. La doppia salvezza, raggiunta anche con la Juniores, è il giusto premio per il suo attaccamento a questi colori.


Infine un complimento ce lo dedichiamo da soli noi dell’ufficio stampa, primo anno di questa esperienza che non può descriversi a parole. Una famiglia prima che una società, una passione prima che un lavoro, l’Acqua&Sapone è stata la nostra seconda casa, un insieme di emozioni che, credeteci, chi è al di fuori di questo sport non potrà mai provare.

Stiamo già programmando la prossima stagione, tante novità al vostro servizio. Non ci fermeremo perché chi lo fa, nel calcio come nella vita, ha già perso in partenza. La mente ora è fredda, ma il cuore resta caldo.


Antonio Di Berardino










Share: