domenica 5 febbraio 2017

Petito non basta: i verdeoro cadono sul campo dell'Alba Adriatica (2-1)




Nella sesta giornata del girone di ritorno di Eccellenza, l'Acqua&Sapone cade per 2-1 sul campo dell'Alba Adriatica. Il match si decide tutto nel primo tempo: dopo l'iniziale vantaggio montesilvanese firmato Petito, i padroni di casa ribaltano il punteggio grazie a Lazzarini e Fabrizi. L'Alba Adriatica torna al successo dopo tre stop consecutivi e si porta a quota 40 punti, in piena lotta playoff. Tutto da rifare invece per la truppa di Naccarella che è chiamata a rifarsi nel prossimo turno contro il Cupello.

La cronaca:

L'Alba parte forte e già al 2' si rende pericolosa con Ianni che, dopo la torre di Florimbj, spara alto da buona posizione. A sbloccare l'incontro è però l'Acqua&Sapone: su cross di Sichetti dalla destra, Mirko Tarquini interviene in scivolata ma non riesce a spazzare e permette a Petito di trafliggere l'incolpevole Spinelli da due passi. Dopo nove minuti i vestini si fanno vedere ancora in avanti: Petito si libera della marcatura di Fabrizi e serve al centro Trento che si gira bene ma al momento di calciare viene fermato dal provvidenziale intervento di Adamoli. Al 35' i locali hanno una ghiotta occasione per pareggiare in mischia ma D'Amico e Corvini riescono a sventare la minaccia salvando sulla linea. Passa un minuto ed i rossoverdi hanno un'altra chance con Lazzarini ma l'attaccante, lanciato a rete, si lascia ipnotizzare da D'Amico in uscita. Lo stesso attaccante, però, una manciata di secondi dopo ha l'occasione di rifarsi: Marrone sgambetta in area Di Giorgio e Romanelli non ha dubbi nel concedere il penalty ai vibratiani; dal dischetto Lazzarini non sbaglia e riporta il punteggio in parità. Al 43' l'Alba completa la rimonta con Fabrizi approfitta di un cross di Ianni dalla destra e con un potente colpo di testa sul secondo palo batte D'Amico. Il primo tempo si chiude così con l'Alba Adriatica in vantaggio di 2-1.

Nella ripresa a partire meglio è l'Alba Adriatica: al 6' Di Giorgio dalla destra penetra in area e calcia, impegnando severamente D'Amico che si salva in uscita bassa. Un minuto dopo il portiere verdeoro è ancora strepitoso respingendo il colpo di testa da distanza ravvicinata di Lazzarini. Al 19' si fa vedere l'Acqua&Sapone: Sichetti lancia in profondità Petito che difende palla ed appoggia per l'accorrente Trento, il destro dell'attaccante è centrale e Spinelli può bloccare in due tempi. Al 24' è Del Gallo a lanciare l'acuto con una punizione dai venti metri che trova però ben appostato Spinelli. Nella fase finale del match gli uomini di mister Naccarella provano ad assediare l'area avversaria ma non riescono a trovare lo spiraglio giusto per battere Spinelli. Con il passare dei minuti il nervosismo aumenta ed a farne le spese è Pagliuca che, già ammonito, viene espulso da Romanelli per un fallo molto contestato su un contrasto aereo con Di Giorgio. Dopo tre minuti di recupero, il match si conclude così con il punteggio di 2-1 in favore dei padroni di casa.

Il tabellino:

Alba Adriatica – Acqua&Sapone Montesilvano 2-1 (2-1)
Alba Adriatica: Spinelli, Tarquini Antonio, Fabrizi, Veccia, Tarquini Mirko, Adamoli, Di Giorgio, Ianni, Lazzarini, Florimbj (38' st. Calvaresi), Antonacci (27' st. Foglia). A disposizione: Petrini, Palazzese, Dezi, Esposito, Passamonti. Allenatore: Di Serafino.

Acqua&Sapone Montesilvano: D'Amico, Bocale, Corvini, Di Donato (41' st. Scoglia), Buonafortuna, Sichetti, Pagliuca, Petito, Del Gallo, Marrone, Trento (13' st. Ciampoli). A disposizione: Petrucci, Maiorani, Guardiani, Papagna, Erasmi. Allenatore: Naccarella.

Direttore di gara: Romanelli di Lanciano (Buonpensa di Pescara – Mazzocchetti di Teramo).

Reti: 10' pt. Petito (Acqua&Sapone), 37' pt. rig. Lazzarini, 43' st. Fabrizi (Alba Adriatica).

Ammoniti: Antonio Tarquini (Alba Adriatica), Trento, Sichetti, Marrone, Pagliuca (Acqua&Sapone).

Espulsi: 47' st. Pagliuca (Acqua&Sapone).

Note: recupero pt. 1', recupero st. 3'.
Share: