domenica 15 ottobre 2017

Penne 1920 – Acqua&Sapone 3-2




Nell'ottava giornata del campionato di Eccellenza, l'Acqua&Sapone cade per 3-2 sul campo del Penne, al termine di una partita ricca di colpi di scena. I verdeoro incappano così nella seconda sconfitta del loro campionato e saranno chiamati a rifarsi nel prossimo turno contro il Miglianico mentre il Penne torna al successo dopo la sconfitta di Giulianova e si porta a quota 11 punti in classifica.

La cronaca:

Il Penne parte sull'acceleratore e dopo pochi secondi ha la prima opportunità: Rodia scappa a Papagna e si invola verso Palena, l'attaccante si fa respingere la prima conclusione dal portiere verdeoro e sulla ribattuta calcia fuori. All'ottavo arriva la risposta ospite: Marrone trova un buon corridoio per Musto che però, solo contro il portiere conclude alto. Con il passare dei minuti i verdeoro crescono e ci riprovano: al 30' Colantoni combina con Marrone e crossa per Taormina che di testa costringe Domenicone ad un autentica prodezza per smanacciare il pallone fuori dalla rete. Dopo quattro giri di lancette è il turno di Petito che approfitta di un lancio dalle retrovie di Erami ma il suo diagonale si spegne a lato. I biancorossi locali si rifanno vivi nel finale della prima frazione, quando D'Addazio di testa colpisce in pieno la traversa. Squadre negli spogliatoi sul punteggio di 0-0.

Nella ripresa il Penne entra con un altro piglio e dopo soli quattro minuti sbloccano la situazione con Rodia, abile ad incunearsi tra le maglie della difesa e a fulminare Palena in uscita. Un minuto dopo il duello si ripete ma questa volta l'estremo difensore verdeoro ipnotizza l'attaccante e sventa la minaccia. Al 13' la compagine ospite batte un colpo: Marrone arpiona un pallone difficile in area e fa da sponda per Maiorani che, dal limite, calcia alle stelle. I montesilvanesi sono costretti ad alzare il baricentro per cercare il pareggio ma così facendo lasciano il fianco ai contropiedi dei biancorossi che puniscono al 21', ancora una volta grazie a Rodia, autore di una doppietta. Con il punteggio di 2-0 il Penne sembra in controllo del match ma al 31' l'Acqua&Sapone riapre i giochi: Marrone va sul fondo e crossa per Maiorani che sul secondo palo insacca. L'inerzia della partita cambia ancora: passano tre minuti e Marrone dalla sinistra con un cross morbido colpisce l'incrocio dei pali con Domenicone sorpreso dalla traiettoria del pallone. Una manciata di secondi dopo è Colantoni, dopo un'azione convulsa, a centrare in pieno la traversa. In contropiede gli uomini di Giandomenico sprecano due limpide occasioni con Cacciatore che, però, si fa perdonare al 47' fornendo a Coletta l'assist del 3-1. La gara però non è ancora finita: direttamente dalla battuta da centrocampo, l'Acqua&Sapone si porta in avanti e con Marrone trova immediatamente il gol del 3-2. Non c'è più tempo, dopo cinque minuti di recupero al Contrada Campetto finisce 3-2 in favore dei padroni di casa. 

Il tabellino:

Penne 1920- Acqua&Sapone Montesilvano 3-2 (0-0)

Reti: 4' st., 22' st. Rodia, 47' st. Coletta (P), 31' st. Maiorani, 48' st. Marrone (A).

Penne 1920:
Domenicone, Camporesi, Carpegna, Savini (41' st. Balia), D'Addazio (1' st. Silvaggi), Ballanti, Rodia, Pagliuca, Orta (35' st. Di Martino), Cacciatore, Coletta. A disposizione: Di Norscia, Di Teodoro, Pasta, Bianchini. Allenatore: Giandomenico.

Acqua&Sapone Montesilvano: Palena, Papagna (39' st. Marcedula), Di Biase (41' st. Bassano), Maiorani, Erasmi, Corvini, Colantoni (36' st. Minutolo), Taormina (22' st. Luca Di Donato), Petito, Marrone, Musto. A disposizione: Di Muzio, Guardiani, Di Donato Nikolas. Allenatore: Del Gallo.

Direttore di gara: Guido Verrocchi di Sulmona (Mancini di Avezzano e Lorenza Caporali di Pescara)

Ammoniti: Cacciatore, Balia (P), Di Donato Luca (A).
Share: