mercoledì 29 novembre 2017

Juniores (poco) d'élite: Acqua&Sapone Montesilvano - Vasto Marina

C'è chi perde una partita con onore, c'è chi perde ambedue. Con molto stupore leggiamo su un quotidiano vastese una nota scritta dall'A.S.D.I.C. Vasto Marina una nota inerente il match valido per il campionato Juniores D'élite. La situazione, raccontata dalla società, parla di una vera e propria guerriglia in campo, un match di pugilato su un ring di 100 metri x 50. 

Le righe e il racconto della squadra biancorossa lasciano un grande amaro in bocca a tutti gli addetti ai lavori, presenti quel giorno e non. Se è vero che la gara è stata nervosa date decisioni opinabili da una parte e dall'altra, è altresì vero che niente e nessuno ha scavalcato i valori fondamentali dell'etica sportiva. Lo stesso mister Del Gallo, vera e propria icona del calcio abruzzese, non ha bisogno di ulteriori precisazioni con una carriera da giocatore e, ultimamente, da allenatore, che parla da se con tante società che lo vorrebbero riavere. 

Aggiungiamo, anche, la grande amicizia e fratellanza che lega la città di Montesilvano e la nostra squadra con la bella città vastese che, in questi anni, abbiamo avuto modo di conoscere e apprezzare grazie ai 7 anni con Giuseppe Naccarella in panchina. Stessa amicizia poi perpetuata a mezzo stampa con i colleghi che, con premura e professionalità, sono sempre stati vicini ai nostri colori per sapere i nostri campionati e le salvezze conquistate dallo stesso Naccarella. 

Ci auspichiamo un grosso passo indietro perché. e questo ci procurerebbe ancora più dispiacere, sarà comunque un piacere ritornare a Vasto per riabbracciare tanti nostri cari e giocare ancora una volta la prossima partita, da avversari si ma col rispetto che si ha nei confronti di un vecchio amico.
Share: