domenica 8 aprile 2018

Acqua&Sapone Montesilvano - San Salvo 5-4




Nella trentunesima giornata di Eccellenza, l’Acqua&Sapone batte il San Salvo per 5-4, in una delle partite più emozionanti del campionato. Il gol decisivo per la vittoria dei montesilvanesi è stato messo a segno da Maiorani, a tempo ormai scaduto. I verdeoro tornano così a conquistare punti fondamentali in ottica salvezza e nel prossimo turno affronteranno il Cupello in un vero e proprio scontro diretto. Non è bastata, invece, la reazione finale ai biancazzurri che nel prossimo turno saranno chiamati a riscattarsi contro la Renato Curi Angolana.

Pronti, via e al secondo minuto i padroni di casa passano: Petito, lanciato dalle retrovie, scatta sulla linea del fuorigioco e, solo contro Monaco, lo dribbla e deposita in rete l’1-0. Sei giri di lancette dopo i padroni di casa raddoppiano con Musto, ma la rete viene invalidata per una posizione di fuorigioco che, in realtà, pare non esserci. Gli ospiti si fanno vivi al 14’ con un tiro di Tafili che trova Palena pronto a respingere in tuffo. E’ l’avvisaglia del pareggio: al 16’ Di Pietro si incunea tra le maglie della difesa pescarese e conclude a rete con una deviazione che beffa l’estremo locale. I padroni di casa non ci stanno e appena due minuti dopo, su corner di Musto, Nikolas Di Donato svetta sul primo palo e firma il nuovo sorpasso. Sulle ali dell’entusiasmo, l’Acqua&Sapone cala anche il tris con Marrone che, al 26’, deposita in rete un cross dalla fascia di Petito. La prima frazione si chiude con un tentativo di Musto che, da pochi passi, si fa respigere il sinistro da Monaco. La prima frazione va agli archivi sul 3-1.

Nella prima parte della ripresa i ritmi si abbassano visibilmente e le due squadre non riescono a costruire occasioni in maniera continua come nei primi 45 minuti. Al 23’ ci prova Dema che si libera dei difensori verdeoro ma, solo contro Palena, calcia a lato. Dall’altra parte sono più cinici i verdeoro che mettono a segno il 4-1 con Di Cerchio, abile a spingere in porta un pallone vagante nell’area piccola. La partita sembra virtualmente chiusa, ma i biancazzurri non mollano e al 34’ centrano il palo esterno con un destro dalla distanza di Molino. Da questo momento, accade l’incredibile: l’Acqua&Sapone non riesce più a uscire e il San Salvo si riversa con tutti gli effettivi nella metà campo avversaria. Al 40’ Dema riapre il match firmando il 4-2 con un destro dal limite. Il direttore di gara concede cinque minuti di recupero, e il San Salvo li sfrutta a pieno: prima gli ospiti trovano il 4-3 con Molino e poi, al 49, giungono all’insperato pareggio con Colitto. La gara sembra terminata ma il direttore di gara lascia giocare e al 51’ Maiorani si inserisce in area avversaria e con un perentorio stacco di testa fa esplodere di gioia i supporters verdeoro. E’ l’ultima emozione della gara: Acqua&Sapone batte San Salvo per 5-4.

Il tabellino:

Acqua&Sapone Montesilvano – San Salvo 5-4 (3-1)
Reti: 2' pt. Petito, 18' pt. N. Di Donato, 26' pt. Marrone, 29' st. Di Cerchio, 51' st. Maiorani (A), 16' pt. Di Pietro, 40' st. Dema, 47' st. Molino, 49' st. Colitto (S).

Acqua&Sapone Montesilvano: Palena, Guardiani (30’ st. Corvini), Di Biase (K), L. Di Donato, Bassano (36’ st. Erasmi), Papagna (41’ st. Maiorani), Colantoni, N. Di Donato, Petito, Marrone, Musto. A disposizione: Di Muzio, Marcedula, D’Agostino. Allenatore: Del Gallo.

San Salvo: Monaco, Ramundo (27’ Polisena), Fonzino, Tafili, Felice (6’ st. Luongo, sostituito al 44’ st. da D’Adamo), Mame, Colitto, Di Pietro (42’ st. Arciprete), Molino, Dema, Caprarola (12’ st. Izzi). A disposizione: Castaldo, Francioso.

Direttore di gara: D’Ettorre di Lanciano (Carullo e Mainella di Lanciano).

Ammoniti: Guardiani, Colantoni, N. Di Donato, Di Cerchio (A), Ramundo, Di Pietro (S).

Espulso: Ramundo (S) dalla panchina per proteste.

Recupero: pt 1’, st. 6’.
Share: