domenica 26 agosto 2018

Alba Adriatica - Acqua&Sapone Montesilvano 4-4 d.c.r.: i verdeoro volano al secondo turno!



L'Acqua&Sapone perde per 2-1 sul campo dell'Alba Adriatica, ma, vincendo ai calci di rigore, conquista il pass al secondo turno di coppa. Per i montesilvanesi si tratta della prima storica qualificazione al secondo turno della Coppa Italia Eccellenza.

La cronaca:

Dopo un avvio equilibrato, al 17' arriva il primo tentativo, di marca albense: Pantoni prova a disegnare una traiettoria da fuori area, sfera che si spegne a lato. Passano tre minuti e arriva l'episodio che sblocca il match: Maiorani innesca sulla fascia destra Ariani, l'esterno pennella un gran cross e Petito di testa porta in vantaggio l'Acqua&Sapone. Da qui in poi i verdeoro prendono il comando delle operazioni, con la compagine vibratiana che prova a colpire in ripartenza con i veloci Djambè e Foglia, ben contenuti, però, dalla coppia difensiva Mottola - Erasmi. Al 25' proprio il centrocampista teramano ci prova da fuori, sfera a lato non di molto. Al 28' ribatte l'Acqua&Sapone con Centorame che si inserisce in area di rigore ma, a pochi passi dalla porta, spreca calciando alto. Sarà più preciso al 41' Ariani che, dal limite dell'area, con il destro fa la barba al palo. L'ultima occasione della prima frazione capita sui piedi di Maiorani, stoppato proprio nel cuore dell'area.

Ad inizio ripresa mister Izzotti getta nella mischia Capocasa e Lorenzo Emili e l'Alba Adriatica cambia volto. Al 6' Miani prova con il destro ma Palena è attento e respinge la conclusione. L'estremo difensore sarà ancora impegnato severamente al 12' per rispondere sul tentativo ravvicinato di Foglia. Dagli sviluppi del seguente corner parte un contropiede che Petito, però, non riesce a finalizzare. Passano 120 secondi e l'Alba agguanta il pareggio: dopo un buono spunto sulla destra, Capocasa crossa al centro per Miani che, da rapace d'area, insacca alle spalle di Palena griffando l'1-1. I montesilvanesi provano ad attutire il colpo e a trovare il nuovo vantaggio e, alla mezzora, in azione di contropiede Ariani centra in pieno la traversa. Dal possibile nuovo vantaggio verdeoro, si passa al 2-1 per i locali: al 32', in uno schema da calcio di punizione, Foglia appoggia per Fabrizi che con un sinistro rasoterra non lascia spazio a Palena. L'Alba Adriatica si porta sul 2-1 e ribalta il risultato dell'andata. Fino al novantesimo non accade più nulla e così la qualificazione si decide tramite la lotteria dei calci di rigore. Nel quinto turno dei tiri dal dischetto, l'errore di Sacchetti si rivela decisivo e i verdeoro fanno loro la qualificazione.

Il tabellino:

Alba Adriatica – Acqua&Sapone Montesilvano 4-4 d.c.r. (2-1 tempi regolamentari)

Reti: 20' pt. Petito (A&S), 15' st. Miani, 32' st. Fabrizi (AA).

Alba Adriatica: Petrini, Ripani, Picone, Giorno, Fabrizi, Sacchetti, Foglia, Leonardo Emili (1' st. Capocasa), Miani, Pantoni (1' st. Lorenzo Emili), Njambè. A disposizione: Santomo, Schiavoni, Di Egidio, Di Renzo, Di Nicola, Iuvalò, Tonelli. Allenatore: Izzotti.

Acqua&Sapone Montesilvano: Palena, Caporrelli (41' Marcedula), Di Biase, Maiorani (24' st. Sablone), Mottola, Erasmi, Tassone (24' st. Di Iorio), Centorame (36' st. D'Agostino), Petito, Potacqui, Ariani. A disposizione: Di Muzio, Piedimonte, San Lorenzo, Ricci, Trento. Allenatore: Del Gallo.

Direttore di gara: Sciubba di Pescara (Chiavaroli di Pescara – Bernardini di Pescara).

Ammoniti: Picone, Capocasa, Giorno (AA), Maiorani, Di Biase (A&S).

Elenco rigoristi: A segno per l'Acqua&Sapone Di Biase, Potacqui e Ariani, errori per Petito e Mottola; a segno per l'Alba Adriatica Miani e Fabrizi, errori per Giorno, Djambè e Sacchetti.
Share: