mercoledì 29 gennaio 2020

Si ferma il cammino dei verdeoro: in finale di Coppa Italia ci va il Castelnuovo (3-3)




Il cammino dell'Acqua&Sapone Montesilvano in Coppa Italia si ferma ad una semifinale, che rimane un traguardo storico per la compagine verdeoro. Al "Galileo Speziale" finisce per 3-3 contro il Castelnuovo che, in virtù dell'1-0 conquistato all'andata stacca il pass per la finale, dove troverà la Torrese. Per i padroni di casa sono andati a segno Trento, D'Agostino e Petito, mentre per gli ospiti sono state decisive la doppietta di Emili e la prodezza balistica di D'Egidio. Ora testa al campionato, dove gli uomini di Cianfagna sono attesi dal match sul campo del Vasto Marina.

La cronaca:

Dopo un inizio equilibrato, al 13' il Castelnuovo batte il primo colpo con Lepre che, da posizione defilata, con un colpo di testa centra la base del palo. E' l'avvisaglia alla rete neroverde: al 26' Di Muzio e De Leonibus non si intendono e si scontrano per intercettare un cross, sulla sfera vagante si avventa Lorenzo Emili che insacca la rete dell'1-0. Lo stesso Emili, quattro giri di lancette dopo, ci riprova con un tiro al volo, questa volta la mira è imprecisa. I teramani vedono più vicina la qualificazione, ma il ritorno dei leoni non tarda ad arrivare. Al 34' Trento viene servito da D'Agostino e si ritrova a tu per tu con De Chirico e lo fredda con il destro, firmando l'1-1. Sul finale del primo tempo i castellani ci riprovano da calcio piazzato con Lepre, che con il sinistro fa la barba alla traversa. Dal possibile 2-1 del Castelnuovo, però, arriva il gol della rimonta dei padroni di casa: Calvarese serve involontariamente D'Agostino che si invola verso la porta e firma il 2-1. I verdeoro vanno al riposo ad un solo gol di distanza dalla qualificazione.

Ad inizio ripresa la squadra di mister Di Fabio si rende pericolosa ancora da calcio di punizione con Di Ruocco, destro fuori di poco. L'Acqua&Sapone resiste alle offensive della capolista dell'Eccellenza e, quando riparte, rischia di far male: al 17' Maiorani serve con un gran pallone Trento che, però, viene fermato da De Chirico in uscita. Nel miglior momento dei montesilvanesi, però, i neroverdi ristabiliscono la parità con Emili che, di testa, batte di Di Muzio e firma la sua doppietta personale. La partita, però, è tutt'altro che chiusa, perché i verdeoro hanno un grande cuore e non smettono di attaccare. Al 36' Marrone non riesce per un soffio a deviare un tiro cross insidioso di Vatavu e, tre minuti dopo, su calcio d'angolo Petito, di testa, batte per la terza volta l'estremo difensore ospite e firma il 3-2. Negli ultimi minuti i padroni di casa assediano l'area castellana e al 40' ci vuole un salvataggio provvidenziale di Terrenzio per evitare che Marrone insacchi la rete del 4-2. Le speranze della compagine di casa, tuttavia, si spengono al 45': su una punizione scaturita da un fallo molto contestato di Di Biase, D'Egidio disegna una parabola che si insacca sotto l'incrocio dei pali e non lascia scampo a Di Muzio, firmando la rete del definitivo 3-3. Non succede più nulla fino al triplice fischio di Carlini, che decreta il passaggio del turno del Castelnuovo. I verdeoro escono comunque tra gli applausi per un cammino in Coppa Italia che rimarrà comunque molto positivo.

Il tabellino:

Acqua&Sapone Montesilvano - Castelnuovo 3-3 (2-1)

Reti: 34' pt. Trento, 44' pt. D'Agostino, 39' st. Petito (A), 26' pt., 24' st. Emili, 45' st. D'Egidio (C).

Acqua&Sapone Montesilvano: Di Muzio, De Leonibus (1' st. Marcedula), Di Biase, De Fanis (6' st. Tassone), Catenaro, Corvini (30' Marrone), Evangelista, Maiorani, Trento, Fidanza (6' st. Petito), D'Agostino (18' st. Vatavu). A disposizione: Palena, Erasmi, Di Nicola, Rubini. Allenatore: Cianfagna.

Castelnuovo: De Chirico, Calvarese, Di Remigio, Casimirri, Forò, Terrenzio, Chiacchiarelli (8' st. D'Egidio), Bregasi (25' Porrini), Lepre (30' st. Fabrizi), Emili (36' st. Farinelli), Di Ruocco (43' st. Nardone). A disposizione: Cattenari, Ionannone, Di Stefano, Antichi. Allen st.atore: Di Fabio.

Direttore di gara: Carlini (Maiolini - Mancini).

Ammoniti: Di Biase, Vatavu, Petito (A), Terrenzio (C).

domenica 26 gennaio 2020

L'Acqua&Sapone vince e convince: Capistrello battuto 1-0!

Un successo importante contro un ostico Capistrello finora sempre uscito imbattuto dal "Galileo Speziale". La perla di Maiorani regala l'intera posta ai verdeoro, i 35 punti in classifica e il sesto posto solitario. In settimana i montesilvanesi affronteranno tra le mura amiche il quotato Castelnuovo nella semifinale di ritorno di Coppa Italia in attesa di far visita al Bagicalupo Vasto Marina in campionato.

La cronaca. Inizio forsennato per i verdeoro che nei primi 10 minuti creano almeno 3 palle gol: apre le danze l’elastico di Trento, Petito appoggia a vatavu, Di Girolamo si oppone ottimamente sul tiro. Continua la sfida tra il portiere del Capistrello e gli attaccanti di casa, sprecano Trento e Vatavu quest’ultimo comunque pescato in offside.Poi è la volta di Petito ma l’esito non cambia con il Capistrello che, passata la sfuriata dell’Acqua e Sapone, inizia ad affacciarsi in avanti. Capitan De Meis non inquadra la porta sugli sviluppi di una punizione. Sul versante opposto Tassone pratica un ottimo slalom gigante ma mastica il tiro.

Il secondo tempo si apre con la firma degli uomini di Cianfagna: lavoro sporco di Vatavu, assist col contagiri per l’accorrente Fidanza, salva i suoi Venditti ben appostato. Il Capistrello avanza con maggiore costanza: De Meis da fuori area trova la deviazione vincente per superare Palena, il palo sputa fuori il pallone e l’urlo di gioia degli ospiti. Tenta anche il giovane Paneccasio di testa, troppo debole per impensierire il portiere verdeoro. Al quarto d’ora si sblocca la gara e per farlo, con tutto il rispetto del finalizzatore, c’è bisogno di una giocata incredibile di Mario Petito che tiene palla sulla destra, sguscia via in mezzo a tutti i difensori avversari e apparecchia la tavola per Maiorani, sinistro piazzato che batte Di Girolamo e scrive Acqua&Sapone 1 Capistrello 0. Terzo centro in campionato per il centrocampista ma tutti ad abbracciare l’ariete di casa. Il Capistrello tenta di pungere con il suo uomo più rappresentativo, Edoardo De Meis, poca però la convinzione nel tiro e più in generale nella gara dei rovetani. Entra D’Agostino, controllo e girata da attaccante di razza all’interno dell’area, la traversa trema ancora al Galileo Speziale.
Leggerezza di Erasmi in fase difensiva, Incoronato la sposta sul sinistro ma si fa perdonare il difensore con l’assistenza di Corvini Nel concitato finale, Vatavu tenta di soprendere Di Girolamo su calcio di punizione, al 94’ Petito si invola con la porta degli ospiti scoperta ma Luca De Meis non è d’accordo sul tentativo di raddoppio.
Termina 1-0 a Montesilvano: Il Capistrello esce sconfitto in una gara che testimonia ancora di più la forza dell’Acqua&Sapone. Sorpasso e sesto posto in classifica. La squadra di Cianfagna presenta i documenti sul campo e si candida a fine gennaio per il titolo di rivelazione di questo campionato.

Acqua&Sapone Montesilvano - Capistrello 1-0 (0-0)

Rete: 59' Maiorani (A&S)

Acqua&Sapone Montesilvano: Palena; Marcedula, Corvini, Fidanza (58' D'Agostino), Catenaro, Erasmi, Tassone (67' Valerio), Maiorani, Petito (C), Cosmin Vatavu, Trento (78' Rubini).
A disposizione: Di Muzio, Di Biase, De Fanis, De Leonibus, Rossetti, Di Nicola.
Allenatore: D. Cianfagna.

Capistrello: M. Di Girolamo, Rozzi, A. Di Girolamo, Paneccasio, L. De Meis, Venditti, Di Francescantonio (53' Simoni), Franchi, Incoronato, E. De Meis (C), Salvini (77' Evangelista).
A disposizione: Salustri, Cipriani, Cicchinelli, Trombetta, L. De Meis (2003), Panza, Di Matteo.
Allenatore: A. Torti.

Ammoniti: Erasmi, Trento (A&S), Di Francescantonio, Paneccasio, Franchi, Simoni (C)

Direzione di gara: Christian D'Alessandro di Vasto coadiuvato da Gianmarco Cocciolone de L'Aquila e Federico Cocco di Lanciano.

giovedì 23 gennaio 2020

Tanti auguri mister Cianfagna!

Oggi è il compleanno di colui che non è solo il nostro mister. Damiano è un amico, un fratello maggiore e un "cecchino infallibile" su punizione che ha abbracciato e sposato senza timori un progetto ambizioso e ancor di più la filosofia verdeoro.

Tanti auguri mister "Tamiani" da tutta la grande famiglia dell'Acqua&Sapone Montesilvano, gli staff tecnici e i giocatori.

domenica 19 gennaio 2020

Spoltore - Acqua&Sapone 1-1



Quinto risultato utile consecutivo per la squadra di Cianfagna, che con lo Spoltore impatta per 1-1 con la rete su rigore di Mario Petito. Un punto importante che distanzia i verdeoro dalla zona playout.

La cronaca. Padroni di casa che partono meglio: Marcedula provvidenziale sul tiro di Sparvoli, mette in angolo. Alla mezz'ora la squadra di Ronci colpisce un palo con Tiberi su cross di Di Pentima. L'Acqua&Sapone ha un sussulto sul finire di tempo con Vatavu che non inquadra la porta.

Nella ripresa lo Spoltore passa con una bella azione corale, da Sparvoli a Farindolini per finire con il tap-in di Sborgia. Risposta immediata dei leoni con l'assist verticale di Evangelista per Petito che non riesce ad angolare e favorisce l'uscita di Calore. Alla mezz'ora Sichetti salva sul tiro di Petito, sul calcio d'angolo successivo Trento di testa mette a lato. Poco male per i montesilvanesi, che beneficiano di un penalty per atterramento di Petito su fallo di Sichetti. Dal dischetto lo stesso numero 9 fa 11 gol in campionato. Nel finale Calore rinvia male ed il solito Petito, ben appostato, rischia di completare la rimonta ma calcia centralmente. Zanetti non sorprende Palena su punizione dopo il secondo giallo estratto a Evangelista.

Spoltore - Acqua&Sapone 1-1 (0-0)

Reti: 14' st Sborgia (S), 32' st rig. Petito (A&S)

Spoltore: Calore, D'Ignazio (33°st Maggiore), Zanetti, Di Camillo, Mottola (42°st Buonafortuna), Sichetti, Tiberi (8° st Palusci), Farindolini, Orta, Sparvoli, Di Pentima (8° st Sborgia)
Allenatore: Donato Ronci
A disposizione: Olivieri, Malandra, Buonafortuna, Cialini, Basile, Palusci, Maggiore, Grella Sborgia

Acqua&Sapone: Palena, Marcedula, Corvini, Tassone, Catenaro, Erasmi, Evangelista, Maiorani (43°st Marrone, 47'st De Leonibus), Petito, Vatavu, D'Agostino (10°st Trento)
Allenatore: Damiano Cianfagna
A disposizione: Di Muzio, De Leonibus, Mazzocchetti, Di Nicola, Rubini, Fidanza, Marrone, Valerio, Trento

Arbitro: Valerio Di Cola di Avezzano coadiuvato da Matteo Di Berardino di Teramo e Fabio D'Ettorre di Lanciano

Ammoniti: Evangelista, Corvini, Marrone (AS); Di Pentima, Orta, Farindolini (S)
Espulso: 45' st Evangelista (AS) per somma di ammonizioni

mercoledì 15 gennaio 2020

Vince l'equilibrio: Acqua&Sapone - Alba Adriatica 1-1






Petito contro Miani, Acqua&Sapone contro Alba Adriatica, sfida che si preannuncia scoppiettante tra due squadre che attraversano momenti diversi: 3 vittorie consecutive per i montesilvanesi, unica formazione ad aver ottenuto bottino pieno nel girone di ritorno. L’Alba, che ha incassato 8 reti nelle ultime due uscite, ha voglia di riprendere il cammino interrotto senza Niko Picone squalificato per due turni. Fischia Antonio Diella di Vasto.

Prima occasione per i padroni di casa: scambio nello stretto tra Marrone e Vatavu, il numero undici va da solo ma conclude a lato. Sullo stesso asse l’Acqua&Sapone confeziona il vantaggio: pressione vincente del solito Vatavu, Marrone è sempre sul pezzo e si presenta occhi negli occhi con Petrini trafiggendolo e sbloccando la gara. Quinto centro in campionato, il terzo consecutivo per Luca Marrone. L’Alba non sta a guardare e inizia a rendersi pericolosa: incursione di Foglia che non va oltre un tiro lento e impreciso. Petito e Marrone si trovano molto bene nel duo offensivo disegnato da Cianfagna, Petrini blocca la conclusione del bomber di casa.
A proposito di attaccanti col fiuto del gol, in campo c’è un certo Simone Miani, che non smentisce la sua fama: sponda perfetta di Petrarulo, il numero nove batte Palena con un tocco sotto e sigla la 17° rete in campionato, agganciando Micciché al comando della classifica.
I padroni di casa hanno una clamorosa palla gol per rimettere subito la testa avanti ma l'inzuccata è fuori. Nella circostanza si fa male l’esterno di Cianfagna costretto ad uscire.

Il secondo tempo si apre con un altro cambio per i verdeoro: fuori Marrone, altro infortunato e nella mischia Nico Trento che dopo 50 secondi fa tutto bene ma l’assistente sbandiera e il punteggio resta inchiodato sul pari. Ancora Trento vola sulla sinistra, Tassone libera il destro che non c’entra il bersaglio grosso. Sul versante opposto Miani è sempre il più pericoloso, ma la palla buona capita a Petrarulo, su invenzione di Pantoni, che però temporeggia e permette a Catenaro un prezioso intervento difensivo. Il valzer delle chance finali al 90’ esimo lo apre l’Acqua&Sapone col duo Evangelista- Trento, l’ex Mutignano si coordina bene ma non impatta la sfera
L’ultima parola ce l’ha sempre o quasi Simone Miani, bella traccia verticale di foglia, Corvini è provvidenziale nel disturbare il bomber ospite che spreca col sinistro la rete della rimonta.

Termina 1-1 la partita al Galileo Speziale con le due squadre che avanzano in classifica. L’Acqua&Sapone interrompe la striscia di 6 vittorie consecutive casalinghe ma lo fa al cospetto di una buona Alba Adriatica, che torna a far punti e che consolida il suo terzo posto.

Acqua&Sapone - Alba Adriatica 1-1 (1-1)

Reti: 13' pt Marrone (A&S);  30' pt Miani (AA)

Acqua&Sapone: Palena, Marcedula, De Fanis (39' pt Corvini), Tassone, Catenaro, Erasmi, Fidanza (5' st Evangelista), Maiorani, Petito, Marrone (1' st Trento), Vatavu (44' st D'Agostino). A disp. Di Muzio, Di Nicola, Mazzocchetti, De Leonibus, Valerio. All. Cianfagna

Alba Adriatica: Petrini, Di Nicola, Di Serafino, Fabrizi, Di Sante, Foglia, Passamonti, Miani, Pantoni (44' st Riccitelli P.) , Petrarulo (37' st Di Renzo). A disp. Verissimo, Di Salvatore, Riccitelli V., Esposito, Branno, Montecchia, D'Egidio. All. Cichella

Ammoniti: Vatavu, Trento, Tassone (A&S); Di Serafino, Di Sante (AA)

Direzione di gara: Antonio Diella di Vasto coadiuvato da Domenico Colonna e Alberto Colonna di Vasto


domenica 12 gennaio 2020

Lanciano - Acqua&Sapone 0-2: Petito e Marrone siglano un successo storico!

Successo storico dell'Acqua&Sapone Montesilvano che espugna per 0-2 il "Guido Biondi". In vantaggio nella prima frazione con Petito, Marrone dagli undici metri sigla una vittoria storica e pesantissima. Tra tre giorni, nel turno infrasettimanale, i verdeoro riceveranno l'Alba Adriatica tra le mura amiche.

Lanciano - Acqua&Sapone 0-2 (0-1)

Reti: 7' Petito, 59' rig. Marrone (A&S)

Lanciano Calcio 1920: Forti, Minichillo (74' Del Bello), Shipple, Sassarini, Caniglia (46' De Santis), Natalini, Miccichè, Marfisi (46' Lucarino), Rodia, Quintilliani, Di Rocco (46' Gragnoli).
A disposizione: De Vincenzo, Zela, Ciaccio, Lafsahi, Cicolini.

Acqua&Sapone: Palena, Marcedula, Corvini, Tassone (93' Fidanza), Catenaro, Erasmi, Evangelista (60' D'Agostino), Maiorani (73' Trento), Petito, Marrone, Vatavu (58' De Fanis).
 A disposizione: Di Muzio, De Leonibus, Rubini, Valerio, Mazzocchetti.

Ammoniti: Caniglia, Di Rocco (L), Tassone, Maiorani, Petito, De Fanis (A&S)

Direzione di gara: Alessio Speziale di Pescara coadiuvato da D'Adamo e Falcone di Vasto

domenica 5 gennaio 2020

Acqua&Sapone - RC Angolana 3-1: derby di Pescara ai verdeoro


Inaugurare l’anno con una vittoria: l’obiettivo è lo stesso, la classifica diversa per Acqua&Sapone e Renato Curi Angolana, seppur partite con l’ambizione di un campionato tranquillo il percorso prefissato sta riuscendo solo agli uomini di Cianfagna che però non possono distrarsi perché sotto non si fermano. Renato Curi Angolana in difficoltà ma desiderosa di cambiare le sorti del campionato: in panchina siede Marco Appignani, in campo Andrea Testi l’attaccante prelevato dal Penne con trascorsi tra i professionisti.

La cronaca. Inizio favorevole ai padroni di casa: invenzione verticale per Evangelista che non concretizza e favorisce l’uscita di Pelusi. Cresce col passare dei minuti la formazione di Appignani: Da una punizione torre per Corradini che calcia, Palena fa una parata surreale e manda sulla traversa salvando l’Acqua&Sapone che ringrazia e passa in vantaggio.
Da un calcio d’angolo contestato dai nerazzurri, Petito calcia colpendo il braccio di un difensore angolano, per D’Agnillo è calcio di rigore.
Dal dischetto si presenta Mario Petito che spiazza Pelusi e sblocca la partita. Il Primo tempo non regalerà altre occasioni, la ripresa si apre con la Renato Curi Angolana riversata in avanti, manca però la finalizzazione agli uomini del presidente Spinelli.
Al settimo altro episodio da moviola: contatto tra Evangelista e Gentile, secondo penalty per i verdeoro. Cambia il tiratore, si presenta Luca Marrone che punisce Pelusi e mette sul doppio vantaggio l’Acqua&Sapone.
L’Angolana non getta la spugna, anzi. Cellucci va giù nel duello con Catenaro, D’Agnillo fa giocare. Gli ospiti che dimezzano lo svantaggio grazie al classe 2002 Alessandro Lombardi nel giro della rappresentativa under 19 il centrocampista tiene accese le speranze per i suoi con un tiro rasoterra che non dà scampo a Palena.
Solo per 5 minuti, perché Petito non è ancora sazio e con un destro fantastico cala il tris siglando la nona rete in campionato su perfetto assist di Maiorani.
La gara resta viva e ricca di spunti: D’Amario e Lombardi si ostacolano, dall’altra parte D’Agostino cestina il cross di De Fanis ciccando la sfera.
Ultimo sussulto che porta la doppia firma di Maiorani e Trento, ma la traversa e la mira tengono il punteggio inchiodato sul 3-1

Sesto successo casalingo consecutivo per l’Acqua&Sapone, che vince una gara fondamentale per il suo cammino in Eccellenza. La Renato Curi Angolana si arrende dopo averci creduto fino alla fine, componenti essenziali per tentare una stimolante rimonta. 

Acqua&Sapone - RC Angolana 3-1 (1-0 pt)

Reti: 38' pt rig. e 33' st Petito, 9' st rig. Marrone (A&S); 28' st Lombardi (RC)

Acqua&Sapone: Palena, Marcedula, Corvini, Tassone (48' st Di Nicola), Catenaro, De Fanis, Evangelista (41' st Valerio), Maiorani, Petito, Marrone (45' st D'Agostino), Vatavu (35' st Trento). A disposizione: Di Muzio, Erasmi, Di Biase, Mazzocchetti, Fidanza. All. Cianfagna

RC Angolana: Pelusi, Ronzino (45' st Fabrizi), Casati (25' st Lombardi), Lusi, Perrotta, Cinquino, Corradini, Buffetti (31' st Gentile), Testi, Ruggieri (17' st D'Amario), Cellucci. A disp. Puddu, Fabrizi, Camporesi, Ciarfella, Bianco, Del Mastro. All. Appignani

Ammoniti: Catenaro, De Fanis, Maiorani (A&S)

Direzione di gara: Giorgio D'Agnillo di Vasto coadiuvato da Matteo D'Orazio e Giada Di Carlantonio di Teramo